SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Di sicuro prenderemo un terzino». Così Peppino Pavone dopo il primo giorno di calciomercato, conclusosi, come ampiamente previsto, senza nessuna sorpresa. Da qui al 31 gennaio, giorno della chiusura delle operazioni all’Ata Hotel Quark di Milano, i tifosi rossoblu insomma non si dovranno aspettarsi chissà cosa.
E’ lo stesso diesse pugliese a confermare che «la società non intende intaccare la serenità di un gruppo che sta facendo bene e che, crediamo, ha ancora enormi margini di miglioramento. L’obiettivo è un difensore di fascia che ci consenta di sostituire l’infortunato Michele Santoni, un’alternativa a Varriale. In quel ruolo siamo contati. Quali caratteristiche deve avere? Dovrà essere giovane e motivato».
L’identikit dunque di due terzini nel mirino del sodalizio di Viale dello Sport: Fabrizio Grillo e Giovanni Bartolucci. Il primo, 20 anni il prossimo febbraio, è uno dei giovani più promettenti della Primavera della Roma. Sia adatta sia a giocare sulla mancina che al centro della difesa. Bruno Conti, responsabile del settore giovanile romanista, l’ha voluto nella Capitale. E i giallorossi sono pronti a scommettere su Grillo, tanto che alcuni l’hanno paragonato a un grande difensore romano, ancorché laziale: Alessandro Nesta. Il fatto che l’allenatore rossoblu Guido Ugolotti ha un importante passato nelle giovanili della Roma, potrebbe anche facilitare l’operazione.
Bartolucci invece di anni ne compirà 23 il prossimo mese. In estate si è trasferito al Siena, dopo una importante stagione, quella passata, nelle file della Sassari Torres (20 presenze). Prima ancora ha giocato a Crotone e Pisa – cinque gettoni sia con pitagorici che toscani. Cresciuto nelle giovanili della Fiorentina (con la cui maglia ha esordito in serie A il 10 giugno 2001: Lazio-Fiorentina 3-0), dal 2002 al 2004 è stato alla Juventus, pur non essendo stato impiegato in nessuna partita ufficiale. San Benedetto insomma potrebbe rappresentare l’occasione giusta per tornare a giocare con continuità.
FABIO PITTILINO Quello del 29enne difensore centrale (mancino, si adatta anche a spingere sulla fascia) non sembra un affare destinato ad andare a buon fine. Pavone in proposito taglia corto: «Non ci interessa. L’ho già detto: prenderemo in considerazioni soltanto giocatori giovani».
MORANTE Per quello che concerne Morante, conteso da diversi club di C e B, il diesse della Samb ribadisce un concetto già espresso dopo la vittoria di Gallipoli: «Morante non si muove. Potremmo valutare la sua posizione solo davanti a un’offerta irrinunciabile».
Per il resto il gruppo è destinato a rimanere grosso modo quello che con mister Ugolotti ha fatto tanto bene (leggi 18 punti in 11 partite). «Ribadisco che il nostro scopo è quello di mantenere intatto l’organico a disposizione, a meno che qualcuno non ci chieda espressamente di andarsene». Dovrebbe lascerà le Marche Perugini, da mesi fuori rosa e poco considerato dallo staff tecnico rossoblu.
MATTIA SANTONI, PRIMO ALLENAMENTO A POGGIBONSI Come anticipato ieri nel pomeriggio il centrocampista dorico ha firmato il contratto che lo legherà sino a giugno ai giallorossi di Toscana (C2/B). Per l’ormai ex rossoblu oggi il primo allenamento coi nuovi compagni.
BORSINO Doppia seduta di lavoro per Landaida e soci. A disposizione di mister Ugolotti anche Tripoli, tornato dalla Sicilia, e Zammuto, sceso dal Piemonte, dove si è sottoposto all’ultimo accertamento allo zigomo infortunato in novembre. Unico assente Esposito. Domani, venerdì, altra razione doppia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.125 volte, 1 oggi)