GROTTAMMARE – Non ci sono quasi più parole per descrivere l’ammirazione dei tanti visitatori che si recano al Presepe Vivente di Grottammare. Nell’ultimo appuntamento del 1° gennaio, che ha seguito il precedente del 26 dicembre, si è stimato che oltre 6 mila persone si siano recate nel Paese Alto della Perla dell’Adriatico per assistere all’evento; numeri che si aggiungono agli oltre 5 mila del giorno di Santo Stefano.
Molto apprezzate alcune novità del percorso e della rappresentazione: come, ad esempio, l’entrata direttamente al Parco della Madonnina, o l’arresto del Profeta da parte del Re Erode, o l’ambientazione dell’Oasi, affianco a Villa Azzolino, con tanto di piccolo laghetto artificiale.
Tra i tanti visitatori, si sono notati molti provenienti da fuori regione, specialmente dal Nord Est dell’Italia, anche se in molti sono giunti direttamente da Roma (dalla Capitale, tra l’altro, è arrivato un un pullman carico di visitatori).
L’ultimo appuntamento di questa terza edizione del Presepe Vivente di Grottammare è fissato per il giorno dell’Epifania, il 6 gennaio. L’ingresso è libero, anche se è possibile lasciare delle offerte. L’apertura è prevista per le ore 15.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 997 volte, 1 oggi)