SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Nel 2007 non aumenteremo la pressione fiscale e daremo la spinta necessaria al rinnovato dinamismo culturale di questa città». Giovanni Gaspari annuncia che il nuovo anno vedrà una diversificazione delle entrate comunali che permetterà di finanziare gli eventi culturali e sportivi ricorrendo a sponsorizzazioni e Fondazioni. Almeno 300mila euro, 6 volte tanto rispetto ai 50mila euro provenienti quest’anno da sponsorizzazioni varie che hanno permesso fra l’altro di portare Giorgio Panariello al teatro cinema Calabresi.
«Siamo pronti per essere i leader di questo territorio, siamo legittimati dai dati sul nostro dinamismo imprenditoriale. Ora io rivolgo un invito agli imprenditori – annuncia Gaspari – ed è un invito a credere in questo Comune, che offre loro garanzie e credibilità». Se il territorio cresce, continua il sindaco, ci sono benefici per tutti, dal settore pubblico a quello privato.
A quale modello si ispirerà il sindaco? La sua risposta cita Bologna («dove un nuovo ospedale di pediatria è stato realizzato interamente con i soldi di una Fondazione») e Rimini. Un modello emiliano, dunque, per San Benedetto, che riesca a sposare il pragmatismo degli imprenditori con l’efficienza della macchina amministrativa pubblica; all’insegna chiaramente di una cultura politica di centrosinistra.
Le consulenze del professore bolognese Giovanni Xilo saranno uno strumento prezioso per questa maggioranza. «E’ un esperto di governo e di gestione degli enti locali – spiega Gaspari – ed è stato incaricato dagli ultimi tre Ministri della Giustizia di riformare il processo civile in Italia. Inoltre ha seguito molte istituzioni di Unioni di Comuni». Se il centrodestra avesse seguito le sue lezioni, punge sarcastico Gaspari, «forse sarebbe arrivato a fine mandato».
Dall’Emilia al Mediterraneo. Per il porto di San Benedetto, Gaspari annuncia novità e innovazioni. «Catamarani per la Croazia, cantieri navali riqualificati, nuova darsena, bed and breakfast del mare; il porto dovrà diventare il punto cardine della vita turistica e commerciale, come a Valencia o Lisbona».
Il nuovo teatro Concordia, invece, vedrà la luce per il prossimo mese di giugno. Sono in atto dei sopralluoghi tecnici per adeguare l’ingegneria acustica del Palazzetto dello Sport per dei concerti di massa. Un nome spunta fra i desiderata del sindaco: Francesco Guccini.
Nel 2007 ci dovrebbe essere anche un’innovazione nella gestione dei rifiuti urbani, per farli diventare una risorsa e non solo un costo fisso. Sviluppi in vista anche per l’impiantistica sportiva. Annunciato il completamento della tensostruttura per la ginnastica artistica all’Agraria, mentre è pronto un progetto per un nuovo campo da rugby comprensoriale per i tanti appassionati della riviera. «Ma non aumenterò la pressione fiscale», ribadisce Gaspari.
«»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.849 volte, 1 oggi)