SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ durata davvero pochi attimi la fuga dei tre malviventi che questa mattina hanno assaltato la filiale Unicredit di viale De Gasperi. Tutto si è consumato nel giro di una manciata di minuti: erano le 12.20 quando due banditi, con il volto curiosamente coperto con dei boxer, hanno fatto irruzione nella banca armati di cutter.
All’interno dell’istituto di credito c’erano quattro impiegati e due clienti: uno dei rapinatori ha puntato l’arma da taglio contro uno di loro, mentro l’altro ha rapidamente sottratto i 9.440 euro che si trovavano in cassa. Un’azione fulminea, durata meno di un minuto, secondo quanto hanno raccontato i testimoni. La scena è stata ripresa dalle telecamere a circuito chiuso della banca (come evidenziato dalla foto a destra).
I malviventi si sono quindi allontanati: fuori ad attenderli c’era un complice al volante di un’auto, a bordo della quale il terzetto si è velocemente dileguato per le vie della città.
Purtroppo per loro l’impresa criminale è sfumata in un batter d’occhio. Il personale dell’istituto di credito aveva già allertato la Polizia, attivando il sistema d’allarme interno. Una volante si è quindi lanciata quindi all’inseguimento dei rapinatori. La loro auto è stata intercettata in poco meno di cinque minuti, lungo via Trento, in direzione sud.
I banditi sono stati immobilizzati e tratti in arresto. Si tratta di due italiani di 45 e 39 anni, e di un pluripregiudicato albanese di 27 anni. La Polizia ha preferito non fornire le loro generalità poiché sospetta che siano coinvolti in altre rapine compiute in passato sul territorio.
Gli uomini del Commissariato hanno recuperato la refurtiva, i 9.440 euro trafugati dalla cassa, i cutter utilizzati per mettere a segno il colpo e gli insoliti boxer “indossati” dai malviventi per camuffare il proprio volto. L’auto utilizzata per la fuga è stata sequestrata, poiché è risultata rubata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.228 volte, 1 oggi)