ASCOLI PICENO – La Filieracorta Picena è arrivata a domicilio. Grazie al contributo dell’Azienda agribiologica Malavolta di Massignano, lo sportello della Filieracorta Picena ha potuto recapitare direttamente ai referenti dei due gruppi d’acquisto i prodotti agroalimentari biologici ordinati tramite l’e-mail filieracorta@provincia.ap.it (sito web: www.filieracorta.org). Circostanza propizia, l’ultima consegna, per quanto riguarda il 2006, avvenuta lo scorso venerdì 15 dicembre, che ha fatto registrare, fra l’altro, un notevole incremento degli ordini provenienti dal territorio comunale di Ascoli Piceno.

L’approssimarsi delle festività di fine anno è stata anche l’occasione, per le aziende fornitrici, per realizzare di un “bio-cesto” natalizio. L’iniziativa, costituita da prodotti di qualità dell’ultimo listino, concordati con i produttori locali aderenti al circuito, ha riscosso gran successo tra i consumatori, a tal punto che potrà essere proposta nuovamente nel 2007.

A quasi un anno dall’apertura, si può con certezza affermare Filieracorta Picena naviga in acque sicure: sono tante le famiglie che, singolarmente o in gruppo, si riforniscono dalle aziende biologiche aderenti alla catena, il cui obiettivo è far sì che la consegna a domicilio, proposta in via sperimentale, diventi un servizio fisso. Il prossimo appuntamento, per il momento, è fissato per venerdì 12 gennaio 2007. I relativi ordini vanno comunicati entro martedì 9.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 389 volte, 1 oggi)