SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il coordinatore comunale di Alleanza Nazionale Luigi Cava torna sui recenti sviluppi dell’urbanistica locale (l’accantonamento del Prg firmato dall’architetto Bellagamba e la variante normativa approvata per salvare i vincoli urbanistici in alcune aree di proprietà privata) e invita l’amministrazione comunale a un maggior dialogo con la cittadinanza e con l’opposizione, allo scopo di portare a termine il nuovo piano regolatore generale. «Si dovrebbe evitare ciò che sta accadendo, e cioè che una nuova compagine di governo butti nel cestino il lavoro svolto in 5 anni (con relative spese) poiché lo considera totalmente estraneo alla propria visione. Il Prg – continua Cava – non può essere il piano della sinistra o della destra, bensì la sintesi intelligente di uno sviluppo ordinato e sostenibile del territorio, che garantisca il benessere di chi vive questo territorio. Solo così si eviterà uno sperpero di danaro pubblico a ogni cambio di amministrazione».
Cava fa una premessa al suo discorso, che è quella per cui «non si vuole criticare l’attuale amministrazione giustificando la precedente, poiché nella precedente legislatura il dialogo è mancato addirittura tra le forze politiche della stessa coalizione con le conseguenze che sono note a tutti». Ma insiste sulle garanzie che oggi vanno date ai cittadini e agli imprenditori sambenedettesi sul corretto utilizzo delle risorse pubbliche da parte delle istituzioni comunali.
«Risulta inconcepibile che alla fine di questa legislatura possa esserci un’altra amministrazione che butti nuovamente nel cestino il lavoro svolto da quella attuale. Devono esserci punti fermi, condivisi da tutti, per evitare quel “muro contro muro” che sta caratterizzando l’inizio di questa legislatura in materia di urbanistica». Se il “treno del Prg” non riprenderà i giusti binari, conclude Cava, «non c’è che da attendersi un inevitabile deragliamento che cagionerà solamente danni alla città».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 325 volte, 1 oggi)