CONSIGLI 7,5: Una grande parata al 28′ su tiro di Carrozza, poi si ripete al 45′ su Minadeo. Mantiene una calma olimpica sia sul rigore sia nei confronti dei cori di scherno da parte dei tifosi della curva locale. Nel finale sempre sicuro nelle uscite.
TINAZZI 5,5: Cerca di contrastare lo scatenato Frezza ma dalla sua fascia nascono, soprattutto nel primo tempo, le azioni piu’ pericolose. Buone comunque alcune chiusure in scivolata.
VARRIALE 5,5: Anche lui non supera mai la linea di centrocampo dovendo contrastare un inesauribile Carrozza. Dalla sua fascia nasce il cross da cui scaturisce il gol del Gallipoli che ha riaperto la partita.
VISONE 7: Suo l’ unico tiro in porta della Samb nel primo tempo. Canta e porta la croce dimostrandosi l’ unico elemento insostituibile del centrocampo. Una perla l’ assist che consente a Morante di raddoppiare. Inspiegabile l’espulsione diretta per un fallo tutto sommato veniale.
DIAGOURAGA 6: Disputa un primo tempo perfetto ma all’ inizio della ripresa compie due “diagouragate”: nella prima Carrozza per fortuna tira fuori, nella seconda causa il calcio di rigore. Deve assolutamente evitare queste amnesie.
LANDAIDA 7: Sembra essere ritornato quello d’ inizio campionato, anche se nel primo tempo ha un po’ faticato per poi salire alla ribalta nel concitato finale.
DELLA ROCCA 5,5: Rilanciato da Ugolotti dal primo minuto, anche oggi non arriva al 90′. Impiegato sulla fascia sinistra non verticalizza mai il suo gioco ma si limita a svolgere il suo compitino.
IOVINE 6,5: La sorpresa più bella. Impiegato dall’inizio è cresciuto nella ripresa svolgendo un esemplare lavoro di contenimento. Si è forse guadagnato la riconferma e l’appellativo di nuovo “ringhio”.
MORANTE 8: La fotocopia della partita di domenica scorsa. Nel primo tempo sbaglia un gol facile. Nella ripresa è micidiale. Sembra un pugile che prima studia l’ avversario e poi lo stende con un paio di uppercut. Non venisse in mente a nessuno di cederlo
FANELLI 6: Gioca solo il primo tempo senza infamia e senza lode cercando di dare compattezza ad un reperto che cambia, sia per squalifiche, sia per scelte tecniche ogni domenica e che è l’ unico a non avere ancora trovato il suo assetto.
MOMENTE’ 6: Viene riproposto dopo l’ottimo scampolo di partita con l’Ancona. Ugolotti lo impiega per la prima volta da titolare e lui si impegna cercando l’ intesa con Morante. Al suo attivo solo alcuni tiri dalla distanza fuori dallo specchio della porta
LOVISO (dal 46′): 6,5 Sarà un caso ma da quando è entrato lui la Samb ha rinunciato a difendersi ed ha cominciato a cercare la via del gol. Come nel secondo tempo di Ravenna la sua presenza è stata determinante nelle ripartenze.
OLIVIERI (dal 68′) 7: Appena entrato fornisce la splendida palla-gol a Morante. Con lui costituisce una coppia perfetta. Ha ripreso la condizione di inizio campionato dopo un breve periodo di appannamento
GIORGINO (dal 77′) n.g: Si fa notare solo per un ammonizione all’ 81′. E’ l’emblema del turn-over del centrocampo: ieri dentro, oggi fuori, domani chissà…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.081 volte, 1 oggi)