GROTTAMMARE – «È stato il sogno di intere generazioni. Fino al 1997 c’erano state solo speranze e parole, adesso invece presentiamo la piscina di grottammare». E’ grande la felicità del sindaco Luigi Merli: a ridosso delle feste natalizie, infatti, arriva la nuova piscina comunale di Grottammare.

A dispetto di quanto supposto dall’opposizione agli inizi di settembre – che affermava che la piscina non sarebbe stata inaugurata a Natale dato che, in questo caso, i lavori dovrebbero finire al massimo il 20 novembre – il nuovo complesso verrà infatti inaugurato venerdì 22 dicembre 2006 alle 18:00.

Il testimonial d’eccezione dell’evento sarà Giuseppe Mangano, il ragazzino di dieci anni che ad ottobre di questo anno ha attraversato a nuoto lo Stretto di Messina – ben 5 chilometri e mezzo. Giuseppe arriverà, in compagnia del papà Baldassare e dalla sorellina Veronica, giovedì in serata e venerdì mattina saranno ricevuti in Comune.

Una breve storia della piscina: nel dicembre del 1997 venne redatto un bando di gara per individuare un partner per la realizzazione della piscina. Il partner venne trovato nel gennaio del 2002 – la Soledil – con la quale si contrattò un piano di recupero urbano. I lavori della piscina iniziano nel luglio del 2003 e doveva essere consegnata nel luglio del 2006. «C’è stata una piccola proroga, ma da considerare che il 22 dicembre verrà inaugurata completa» dichiara Merli.

«Spazi verdi, la bretella che collega la Bore Tesino alla Valtesino, la piscina: stiamo svolgendo una riqualificazione non solo urbana, ma anche sociale» continua il sindaco. «C’è infatti anche da considerare come fosse prima della riqualificazione quell’area: vi erano soltanto due case popolari, costruite in mezzo al fango, senza luce e senza fogne. Il tutto in cambio di volumetria per la realizzazione, da parte della Soledil, di un centro fitness ed un albergo. Tutto questo centro al Comune, anzi meglio, alla collettività – per queste realizzazioni – è stato a costo zero».

Gli ingegneri Raniero Iacoponi – della Soledil – e Giuseppe Fiscaletti hanno presentato le strutture presenti nel complesso di “Grottammare piscine”: «Il progetto è stato modificato nel tempo per dare una precisa identità al complesso, che fosse si quella dello sport in sicurezza, ma anche dell’aggregazione sociale. L’impianto si sviluppa su tre piani, più un portico. Contiene al primo piano quattro vasche, di cui una a norma per bambini e l’altra specifica per le immersioni subacquee. Area ristoro, spogliatoi, platea e certificazione CONI – e quindi la possibilità di eseguire gare sportive agonistiche – concludono l’ottimo quadro».

Le quattro piscine hanno complessivamente una superficie d’acqua di 500 metri quadri, possono quindi entrare in acqua contemporaneamente 250 persone.

È completamente a norma con la legge per l’abbattimento delle barriere architettoniche ed ha un riscaldamento polifunzionale: c’è una diversificazione ambientale in base al luogo: spogliatoio, bordo piscina, platea…

Le attività previste sono molte, fra cui: acquababy, preparto, acquaticità neonatale, riabilitazione acquatica, idrobike, aquagim, pallanuoto, salvamento, nuoto sincronizzato, corsi di sub e di apnea.

Dal 2 gennaio 2007 verrà aperta la segreteria, per iniziare a raccogliere le adesioni e dare le informazioni sui corsi.

Il complesso si trova in via Della Rinascita, zona San Biagio (fra la Bore Tesino e la Valtesino, dopo la rotonda prima del semaforo).

Appuntamento quindi il 22 dicembre dalle ore 18:00.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.361 volte, 1 oggi)