SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Porto d’Ascoli archivia l’ennesima debacle maturata in quel di Comunanza nell’ultima gara dell’anno. Solito prologo: buon gioco ma scarsa convinzione sotto porta. Il Porto d’Ascoli chiude, così, il girone d’andata in vantaggio di appena un punto sulla bollente zone play out.
«Se avessimo avuto tre punti in più, staremmo a commentare un’altra classifica – ha esordito il tecnico Dino Grilli – escluse le gare con Offida e Ama, nessuna squadra ci è stata superiore. Siamo consapevoli di costruire tanto gioco e di segnare con il contagocce».
Sul match di sabato scorso afferma che «non si può parlare più di sfortuna. Sono stati fatti errori individuali nonostante la discreta disposizione tattica. Abbiamo avuto 4-5 palle-gol che non abbiamo sfruttato; il Comunanza ne ha avute due, ma è stata concreta. Purtroppo è questa la differenzia rispetto alle altre compagini».
Mister Grilli ad ogni modo non demorde. «Non vorrei sembrare presuntuoso, ma credo ancora nei play off come tutti i miei ragazzi. In questi quindici giorni dovremo rialzarci soprattutto dal punto di vista psicologico, consapevoli che il nostro campionato inizia a gennaio».
Il Porto d’Ascoli si allenerà giovedì e venerdì, mentre sabato chiuderà con un’amichevole contro l’Agraria. Si riprenderà mercoledì 27 dicembre dopo il ponte natalizio. Sabato 30 dicembre simpatica amichevole tra la squadra e i dirigenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)