SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tragedia sfiorata sull’Ascoli-Mare. Un anziano alla guida di una Fiat Panda ha percorso 7 km contromano sul raccordo autostradale, in direzione San Benedetto. E’ accaduto alle 13.30 di oggi. A lanciare l’allarme alcuni automobilisti che all’improvviso si sono ritrovati davanti l’utilitaria, che voleva imboccare la superstrada in direzione Ascoli ma in realtà ha preso contromano l’uscita per San Benedetto.

L’uomo alla guida della Panda si è immesso sulla carreggiata mare dell’Ascoli-San Benedetto senza accorgersi di aver sbagliato senso di marcia e ha occupato la corsia di sorpasso per sette chilometri, da Monteprandone e Spinetoli, credendo erroneamente di trovarsi sul lato destro della direzione giusta. L’anziano non si è reso conto della pericolosità della situazione, nemmeno quando si è visto arrivare contro decine di macchine provenienti da Nord.

L’accortezza degli automobilisti e la velocità ridotta tenuta dal conducente della Panda hanno scongiurato ogni conseguenza drammatica dell’ardita manovra.

Due pattuglie della Polstrada di Ascoli e San Benedetto sono riuscite ad intercettare l’auto pochi minuti dopo, al km 17 del raccordo, nei pressi dell’uscita per Spinetoli. L’anziano ha confermato di non essersi accorto della grave infrazione commessa. Inevitabili per lui una multa “salata” ed il ritiro della patente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.219 volte, 1 oggi)