MARTINSICURO – I turisti promuovono l’accoglienza di Martinsicuro: è questo il dato che si evince dall’indice di gradimento espresso in in relazione agli indicatori di ospitalità e professionalità registrati tra gli operatori del settore. Ma le opinioni espresse dai turisti non possono rassicurare, perché tante sono le necessità di cui abbisogna la cittadina abruzzese: prima fra le altre, ad esempio, il Piano di Spiaggia.
Di questo e di altro si è parlato giovedì scorso, 14 dicembre, presso l’Hotel ParK di Villa Rosa di Martinsicuro. Presenti i membri dell’Associazione Operatori Turistici e diversi esponenti politici, tra cui il sindaco Leonilde Maloni, il vicesindaco Ignazio Caputi, gli assessori Pietro Dursi, Mario Marano Viola e Sandro De Santis, insieme al consigliere comunale e provinciale Abramo Micozzi e al funzionario Antonio Ruggeri, dell’Associazione Promozione Turistica per la Regione Abruzzo.

Sono risultati quasi seicento mila le presenze registrate nel 2006 a Martinsicuro, che, insieme a tutto il territorio della costa teramana, accoglie oltre il 70% dei turisti che raggiungono l’Abruzzo.

Il Presidente dell’Associazione, Pier Francesco Ciaralli è intervenuto sottolineando la necessità di fare tutto il possibile per incrementare il trend di crescita che il turismo cittadino ha sempre dimostrato. Secondo i dati forniti dagli operatori del settore, per il 2006 le strutture ricettive associate hanno registrato più di settecento addetti direttamente impiegati nel servizio turistico, oltre al vastissimo indotto che le attività correlate all’ospitalità generano nel territorio.

«Siamo convinti – ha continuato il Presidente Ciaralli – di poter dare molto a Martinsicuro dal punto di vista delle prospettive occupazionali e della crescita economica. Per questo facciamo appello a tutte le forze politiche cittadine, di maggioranza e di minoranza, affinché diano prova di maturità e senso civico nel consentire l’approvazione definitiva del piano di spiaggia, elemento imprescindibile per pianificare la stagione turistica per il prossimo anno: senza questo fondamentale strumento, sarebbero vani gli sforzi che la nostra Associazione, l’Amministrazione Comunale e la città tutta stanno compiendo per ottenere la certificazione di qualità EMAS, di cui potremmo essere il primo comune abruzzese a fregiarsi, e per garantire un’offerta turistica all’altezza delle aspettative».
Per migliorare i buoni risultati raggiunti nell’anno che volge al termine, i presenti hanno espresso posizioni concordi sulla necessità di pianificare un progetto di destagionalizzazione, intesa come sforzo organizzativo sostenuto sia da parte dell’Amministrazione Comunale che degli operatori turistici finalizzato a garantire al visitatore un’accoglienza ai massimi livelli dal primo giorno di maggio all’ultimo di settembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 958 volte, 1 oggi)