Potenza Picena -Cuprense 2 -0
POTENZA PICENA: Tassotti, Girotti, Masi, Reucci P, Papa, Battistelli, Arigoni, Rossini, Farran, Reucci P. (24’st Ruani), Vendemiati. A disposizione: Castellana, Bella, Canale, D’Agostino, Ventrella, Marabini. Allenatore: Esposto.
CUPRENSE: Mori, Ottaviani (1’st Lepretti), Capretti, Rossi, Parlato, Cocciaretto, Calabrini(36’st Carosi), Perozzi, Lucidi, Silipo, Greganti (1’st Amabili). A disposizione: Brusi, Acciarri A, Crescenzi, Nasini. Allenatore: Fermanelli.
Arbitro: Fattori di Jesi.
Reti: 5’pt Farran, 44’pt Reucci R.
Recupero 1’pt + 4’st.
Angoli: 9-4 per la Cuprense.
Ammoniti: Girotti, Vendemmiati per il Potenza Picena. Silipo, Lucidi, Parlato per la Cuprense.
Espulso al 21’st Papa per doppia ammonizione.
POTENZA PICENA – La Cuprense scivola a Potenza Picena e getta al vento la possibilità di poter riprendere contatto con i quartieri nobili della classifica. I gialloblu vengono neutralizzati nel primo tempo dall’undici di Esposto. La squadra di Fermanelli si è resa protagonista di una pessima prestazione, tanto da non riuscire a collezionare nemmeno un tiro nello specchio della porta dei padroni di casa. Molto nervosismo e scarso impegno hanno caratterizzato più che mai la gara dei rivieraschi.
I locali partono alla grande passando in vantaggio dopo 5 minuti. Traversone dalla sinistra di Masi per Farran che con una zuccata vincente spedisce la sfera in rete. La reazione ospite arriva al quarto d’ora. Silipo s’invola sull’out di sinistra, serve Perozzi il quale, a tu per tu con Tassotti non riesce a concludere. Al 22′ lo stesso Perozzi dai 20 metri sfiora la traversa. Al 34′ Ottaviani opera un cross teso che arriva tra i piedi di Lucidi il quale però non aggancia. Tre minuti dopo i locali sfiorano il raddoppio, ma il colpo di testa di Farran viene respinto involontariamente sulla linea di porta da un compagno di squadra. Sette minuti dopo il Potenza Picena chiude l’incontro, su palla inattiva. Dai 20 metri Riccardo Reucci trafigge Mori. Nella ripresa la Cuprense, visto il passivo, dovrebbe condurre l’incontro ma non ci riesce nonostante la superiorità numerica. I padroni di casa abbassano i ritmi del gioco imbrigliando la manovra ospite. La gara si trascina al termine senza grandi sussulti. Nel finale gli ospiti recriminano per un fallo in area ai danni di Lucidi, ma Fattori non assegna il penalty.
Sabato prossimo si concluderà il girone d’andata: la Cuprense ospiterà al “Fratelli Veccia” la rivelazione Vigor Pollenza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 427 volte, 1 oggi)