Mail Express San Benedetto-Sios Novavetro San Severino 3-1
MAIL EXPRESS: Falgiatori Mario, Raffaelli, Talamonti, Citeroni, Caucci, Marini, Faraone, Scaltritti, Laraia, Malatesta, Falgiatori Luca. Allenatore: Mattioli.
SIOS NOVAVETRO: Bellomaria, Carletti, Gabrielli, Gitto, Mariani, Paterniani, Petrocchi, Filato, Pittori, Purini G., Pelagalli, Purini R. Allenatore: Mosca.
Arbitro: Schinchirimini di Ascoli Piceno.
Parziali: 26-24, 19-25, 25-19, 25-18.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il copione è lo stesso. I protagonisti pure. Il risultato? Idem. La Mail Express firma il decimo successo della stagione, contro una Sios Novavetro più che apprezzabile, mantenendo la vetta del girone B. Al PalaSpeca, davanti a un centinaio di spettatori i rossoblu, al solito, hanno faticato a prendere le misure agli avversari.
La compagine di Maurizio Mosca, giovanissima, ma dotata di buone individualità – su tutti il 18enne Petrocchi, che ha chiuso con 12 punti, dietro solo a Paterniani (13) – e, soprattutto, molto grintosa, ha fatto la sua bella figura in casa della favorita numero uno alla vittoria finale.
Primo set molto equilibrato, con i due sestetti punto a punto fino all’ultimo respiro. I padroni di casa venivano presi per mano da un ottimo Caucci (7 punti solo nel primo parziale): una sua “sassata” e un errore di Carletti decidevano le sorti del primo atto, 26-24 per i sambenedettesi.
Nel secondo set la Mail Express, protagonista di un iniziale brek (6-2), credeva forse di avere già chiuso i conti. E invece succedeva che Laraia e soci si sedevano e restavano a guardare un San Severino scatenato. Sul 16-20 coach Mattioli capiva che  ormai non c’era più nulla da fare: dentro Talamonti e, soprattutto, Luca Falgiatori. L’alzatore rossoblu, infortunatosi al ginocchio lo scorso 21 ottobre, nel corso dell’esordio casalingo al cospetto di Treia, tornava a saggiare il parquet del PalaSpeca a distanza di quasi due mesi.
Terzo e quarto set sorprendentemente in discesa, con Faraone – il migliore, topscorer della serata con 17 punti – e Raffaelli a menare le danze. Subito dietro Caucci, decisivo in svariati frangenti. San Benedetto prendeva il largo a metà parziale. Ancora meglio il set numero quattro, con la Sios che teneva fino al 14-12. Un ace di Marini dava il là al break decisivo. Finiva 25-18.
MERCOLEDi’ SI TORNA IN CAMPO Nemmeno il tempo di godersi la vittoria contro San Severino, che gli uomini di coach Mattioli devono subito pensare al prossimo avversario: mercoledì 20 dicembre infatti, a Montegiorgio, Raffaelli e soci sfideranno il Fustellificio Antonelli, nell’anticipo dell’undiciesima giornata, fissata in un primo momento per il 3 gennaio. Inutile sottolineare come San Benedetto voglia chiudere al meglio questa seconda parte di 2006, finora condita di vittorie e soddisfazioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 519 volte, 1 oggi)