SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per la classifica. Per i tifosi. Per se stessi. I mille motivi del derby del Riviera delle Palme tra Samb e Ancona, una partita da vincere, con le due compagini appaiate sulla quart’ultima poltrona della graduatoria a quota 16.
«Questi punti valgono doppio», rafforza il concetto Guido Ugolotti. L’allenatore rossoblu ha già vissuto, l’anno passato, il derby tra il suo Acireale e il Gela. Un’altra cosa, pur con tutto il rispetto dovuto alle due siciliane. Come un’altra cosa era il Roma-Lazio vissuto da giocatore, sponda giallorossa.
«Avvertiamo in città che c’è un’atmosfera particolare, sappiamo che il vero derby è quello con l’Ascoli – continua il tecnico di Massa – ma ci rendiamo conto che la gente tiene comunque tanto a questa sfida. Siamo concentrati e caricati per dare loro una grnade soddisfazione».
Settimana difficile, dopo le polemiche che hanno fatto seguito alla trasferta di Avellino. «Non si tratta di scaricare le colpe sulla squadra, quelle sono di tutti, allenatore in primis, semmai bisogna prendere coscienza di certi difetti, per eliminarli: non siamo ancora riusciti a dotarci di quella continuità che serve per centrare la salvezza. Si può perdere ma l’approccio deve essere corretto. Non possiamo permetterci di fallire l’atteggiamento mentale con cui si affrontano le partite».
Il derby con l’Ancona. Sembra calzargli a pennello l’etichetta di “derby della paura”. «La classifica ci impone di fare più punti possibili nelle prossime due partite (sabato prossimo si va a Gallipoli, ndr). E’ una sfida difficile, ma i dorici sono un avversario alla nostra portata. Sulla carta sono meglio attrezzati, ma se hanno gli stessi nostri punti significa che qualche problema ce l’hanno pure loro».
Qualche assenza di troppo anche stavolta (ne parliamo sotto). «Purtroppo non abbiamo mai l’alternativa a disposizione, specie dietro siamo contati. Sono però convinto che i ragazzi si faranno trovare pronti. Mi auguro che nel corso della partita non ci venga a mancare qualcun altro. Più in generale confido nmella crescita della squadra, dobbiamo migliorare in fretta, il campionato non ci aspetta. Senza poi considerare che dobbiamo delle risposte alla società e ai tifosi».
L’UNDICI ANTI-ANCONA Loviso ed Esposito. Due le assenze, pesanti come un macigno, cui il tecnico di Massa dovrà fare fronte in vista del derby. Il primo, come noto, è squalificato, mentre il secondo è alle prese con l’influenza.
Scelte obbligate in difesa, in virtù delle contemporanee indisponibilità di Michele Santoni e Zammuto: Tinazzi e Varriale sulle corsie esterne, coppia di centrali composta da Landaida e Diagouraga, che ha scontato il turno di stop rimediato contro il Martina due settimane fa. Sulla mediana dovrebbe essere Visone il maggiore indiziato a spalleggiare Fanelli. Carlini dovrebbe tornare ad agire sull’out destro, mentre sul lato opposto si profila un ballottaggio tra Della Rocca e Desideri, col secondo favorito sull’ex Bologna. In avanti Morante sarà affiancato da uno tra Olivieri e Fragiello.
I CONVOCATI Stamane al Riviera la consueta seduta di rifinitura per la Samb, al termine della quale mister Ugolotti ha diramato la lista dei convocati per il match contro l’Ancona: 19 in tutto. All’appello mancano Forò, Tulli, Perugini, Michele Santoni, Zammuto, Esposito e Loviso.
QUI ANCONA Buone notizie per mister Monaco: disponibili sia Masiero che Rizzato. I due infatti compaiono nella lista dei convocati diramata dopo la rifinitura svolta al Dorico. La squadra che vedremo all’opera contro la Samb dovrebbe vedere Farelli in porta, Masiero, Sgarra, Bocchini e Langella in difesa; a centrocampo Teodorani e Rizzato sugli out, duo frangiflutti Cichella-Ceccobelli. In avanti Mendil, autore del gol che lo scorso 13 settembre decise la sfida di Coppa Italia di C, farà coppia con Docente.
TIFOSI Si è chiusa alle ore 19 la prevendita dei tagliandi per i sostenitori dorici: sono 600 i biglietti staccati, ci hanno fatto sapere dal T-Box del PalaRossini.
Sull’altra sponda i gruppi della Curva Cioffi hanno già promesso che lo spettacolo sugli spalti non mancherà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 722 volte, 1 oggi)