PESCARA – Nuova, importante operazione del Comando provinciale della Guardia di Finanza. L’ultimo risultato, dopo l’operazione “Very Nike“, arriva dalla lotta ai traffici illeciti delle sostanze stupefacenti e rileva il sequestro di 23 grammi di eroina, 12 di cocaina, 2.890 di metadone, quattro telefoni cellulari, tre coltelli, un tirapugni, due bilancini di precisione, una bomboletta di “gas per difesa“, un paio di manette e 1.525 euro in contanti, frutto dell’attività di spaccio.

A cadere nella rete dalle Fiamme Gialle è stato C.A., un quarantunenne originario del casertano, residente a Pescara; ed è stato proprio all’interno dell’abitazione della città abruzzese, infatti, che le Fiamme Gialle della Compagnia di Ascoli Piceno, con il prezioso ausilio di Oplà, il cane antidroga della Compagnia di San Benedetto del Tronto, hanno rinvenuto le sostanze stupefacenti e l’altro materiale sottoposto a sequestro.

Per C.A. sono scattate subito le manette. L’operazione si inserisce nel piano di intensificazione delle attività a contrasto dei traffici illeciti delle sostanze stupefacenti, disposto dal Comando Provinciale di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 463 volte, 1 oggi)