SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fa il suo esordio questa mattina l’attesa chiusura del centro cittadino alle auto dei non residenti. Prende il via così la seconda iniziativa adottata dall’Amministrazione comunale per contrastare l’inquinamento atmosferico a San Benedetto. La zona interessata sarà delimitata a sud da via Gino Moretti, a ovest dalla Statale 16, a nord da via Manzoni, a est dalla ferrovia. Le strade di confine saranno transitabili.

In concomitanza con questa iniziativa vengono attivati bus navetta gratuiti, nello stesso orario, con partenze continue, una volta terminato il giro. Da nord: partenza di fronte al centro commerciale “l’Orologio”, e passaggio in piazza Carducci, via Tommaseo, via Marsala, via Calatafimi, stazione ferroviaria, e ritorno. Da sud: partenza da via Turati, transito in via IV Novembre, via Velino, centro commerciale “la Fontana”, viale dello Sport con sosta nel piazzale dello stadio avente funzione di “parcheggio scambiatore”.

Inoltre, come ogni martedì e venerdì, autobus della Start gratuiti dalle 8,30 alle 12 su tutte le linee urbane e su quelle extraurbane da e per Grottammare e Martinsicuro. L’iniziativa verrà proposta eccezionalmente anche mercoledì 13 dicembre, festa di Santa Lucia, sciopero permettendo. Non è ancora confermata, infatti, un’agitazione sindacale che potrebbe pregiudicare il buon esito dell’iniziativa comunale, limitatamente al 13 dicembre.

Domenica 17, poi, si conclude la sperimentazione della chiusura al traffico della Statale 16, nel tratto da via Manara a via Manzoni. Il tutto finalizzato alla riduzione dell’inquinamento e al decongestionamento del centro cittadino dal traffico, ciò che richiede piccoli cambiamenti nelle abitudini dei cittadini sugli spostamenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 747 volte, 1 oggi)