ASCOLI PICENO – Dopo le positive esperienze delle precedenti edizioni, anche per l’anno scolastico 2006/2007, l’assessorato alla Pubblica Istruzione ripropone il progetto “I miei racconti – Libere ispirazioni tra fantasia, realtà e tradizioni”.
Il progetto che si rivolge agli alunni delle scuole elementari e medie inferiori, è legato alla ricerca storica locale e alla libera interpretazione della realtà fino alla fantasia.
«Utilizzando queste linee tematiche – ha ricordato l’assessore Gianni Silvestri – abbiamo voluto confermare uno spazio creativo attraverso il quale i ragazzi hanno potuto e potranno ancora trovare ulteriori incentivi nella ricerca, dove l’immaginazione e l’originalità siano fortemente presenti. Il progetto cresce di anno in anno – prosegue Silvestri – sia in termini quantitativi che qualitativi, mettendo a dura prova la giuria. Credo che sia importante offrire ai ragazzi uno stimolo in più a scrivere, in una società, come l’attuale, in cui sono presi da tanti interessi, attratti dai computer, e perdono l’abitudine di scrivere, di tradurre in un foglio le proprie sensazioni e la propria creatività».
I ragazzi interessati al progetto, possono partecipare inviando entro mercoledì 21 marzo 2007 un loro racconto fantastico o una libera interpretazione di racconti popolari tramandati oralmente e che appartengono al loro spazio esistenziale. Naturalmente tutte le storie dovranno essere inedite ed originali.
Il testo del racconto dovrà avere una lunghezza massima pari a quattro pagine di foglio dattiloscritto formato A4, testo carattere dimensione 10 (per ridurre i tempi tecnici di realizzazione tipografica, gli interessati sono invitati a produrre i documenti salvati e consegnati su floppy in formato word).
Tutti i racconti dovranno essere spediti in busta chiusa con la seguente dicitura: progetto “I miei racconti” – Libere ispirazioni tra fantasia, realtà e tradizioni. Gli elaborati dovranno essere indirizzati all’assessorato alla Pubblica Istruzione in via Giusti n. 1 (tel. 0736/98595).
Ancora una volta quindi, i giovani e giovanissimi ascolani, guidati dai loro insegnanti, sono invitati a preparare testi in prosa o in versi su argomenti di cultura locale o di esperienza vissuta; impegnati a raccogliere informazioni in famiglia, in particolare, ricorrendo ai nonni, facendo ricerche sugli usi e sui costumi legati alla cucina, alle tradizioni e alle festività in onore del Santo Patrono.
Gli elaborati saranno esaminati da un’apposita commissione che valuterà, nella scelta dei lavori, la spontaneità e la creatività dei ragazzi.
«Come negli scorsi anni, – ha dichiarato l’assessore Silvestri – dopo un impegnativo lavoro di selezione, saranno premiate le poesie scelte dalla Commissione e verrà realizzata una pubblicazione che costituirà, oltre che una soddisfazione per i ragazzi, un utile materiale didattico. L’augurio è poi quello di abbinare questa iniziativa a “Istruzione e Società” grazie alla sensibilità della Carisap SpA, in quanto lo scorso anno, l’Istituto bancario ha sostenuto i sacrifici sostenuti dalle scuole con buoni acquisto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 481 volte, 1 oggi)