SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è inaugurata il 7 dicembre la stagione teatrale della Scala di Milano, appuntamento imperdibile per gli appassionati di musica lirica e occasione per le signore invitate di sfoggiare il look migliore, ricercato e ovviamente personalissimo.

Emanuela di Castelbarco, nipote del grande Maestro Arturo Toscanini, per questo importante appuntamento ha deciso di indossare gli abiti di Vittorio Camaiani, stilista sambenedettese che ha avuto modo di vestire altri importanti personaggi del mondo dello spettacolo.

Per il prestigioso appuntamento mondano, Donna Emanuela di Castelbarco, figlia di Wally, ha scelto di indossare un abito nero in seta doppiato in chiffon con scollature e ampie maniche ricamate con cinquemila cristalli Swarovski, incollati tutti a mano da sapienti ricamatrici.

L’incontro tra Camaiani e la contessa è avvenuto nel maggio di quest’anno, a San Salvatore in Lauro per presentazione del libro “Le mano di Dio” di Roberto Granata. La fiducia riposta nello stilista sambenedettese è talmente alta che è stato incaricato di disegnarle tutti gli abiti per le cerimonie di gala che si susseguiranno nell’arco dell’anno 2007 per il 50° della morte del Maestro, e che si svolgeranno tra Milano, Parma e New York.

L’atelier di Vittorio Camaiani si trova in via Lucania 47, a San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 899 volte, 1 oggi)