SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una lunga battaglia per la liberalizzazione del mercato, anche a San Benedetto del Tronto – all’interno dell’Ipercoop Porto Grande – è stata inaugurata un’area destinata alla vendita di farmaci da banco e senza obbligo di ricetta. Presenti il sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari e il direttore Gestione ipermercati della Coop Adriatica, Claudio Gnudi.

In un’area di 60 metri quadrati, troveranno posto prodotti farmaceutici per il sistema respiratorio, circolatorio e nervoso, analgesici, gastrointestinali, dermatologici, vitamine, minerali e integratori, oftalmici, ginecologici, urologici e ontologici, per un totale di oltre 200 articoli, affiancati da più di 700 prodotti parafarmaceutici (come cerotti, disinfettanti, etc..).

Sui farmaci sono attivi sin da oggi sconti che vanno dal 20 al 35% dal prezzo riportato sulla confezione.
Inoltre, come previsto dal decreto Bersani, i consumatori potranno avvalersi della professionalità di un farmacista (al Centro Porto Grande sono già stati assunti tre professionisti iscritti all’Albo) presente per l’intero orario di apertura dell’ipercoop.

Commenta così, il direttore Claudio Gnudi, il nuovo spazio appena inaugurato:
“La tutela della salute dei soci e dei consumatori attraverso l’educazione al corretto uso dei farmaci, unita alla difesa del loro potere d’acquisto, con riduzioni del 20-30% sui prezzi, sono gli elementi peculiari del nuovo spazio all’interno degli ipercoop. Anche in questo campo, fondamentale per il benessere e la qualità della vita delle persone, intendiamo portare la sicurezza, la convenienza e la qualità del servizio Coop. Fra l’altro, dove i Coop Salute hanno già aperto, anche le farmacie private hanno iniziato a praticare sconti del 10-15%: ci pare un ottimo risultato per tutti i consumatori”

Con l’apertura degli spazi Coop Salute, Coop Adriatica ha già messo in calendario una serie di iniziative per il corretto uso dei farmaci: conferenze di approfondimento con esperti, tra cui i farmacisti in servizio all’ipercoop, distribuzione di materiale informativo, educazione al consumo consapevole nelle scuole.
Il primo incontro si terrà venerdì 22 dicembre, alle ore 16.00 con il dottor William Raffaeli, nella zona ristoro del Centro Commerciale. Mentre sono in arrivo nei Coop Salute i primi opuscoli su temi mirati come farmaci e bambini, anziani e donne in gravidanza, realizzati in collaborazione con l’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri.

Il Centro Porto Grande è l’ottavo punto vendita di Coop dove prende il via la vendita di farmaci; seguiranno nei prossimi mesi tutti gli ipercoop della Cooperativa di consumatori.

Nelle Marche, a inizio anno, Coop Adriatica aveva raccolto oltre 23 mila cartoline e 3.890 firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare per la liberalizzazione della distribuzione farmaceutica.
In un mese di attività, nelle prime quattro parafarmacie aperte negli ipercoop
di Coop Adriatica, sono già stati battuti oltre 37 mila scontrini.

“I Coop Salute – spiega Gnudi – rappresentano oggi circa l’1.6% delle vendite degli ipercoop in cui operano. Lo scontrino medio è di 11,4 euro. Non c’è stato, dunque, l’effetto accaparramento sui medicinali che alcuni temevano: anzi, il 48,5% delle vendite è rappresentato dai farmaci, il restante dai prodotti parafarmaceutici”.

In base ad una stima effettuata, tra il 21 settembre e il 21 ottobre, i consumatori hanno goduto nei quattro Coop Salute di Coop Adriatica di quasi 100 mila euro di risparmi, di cui 69 mila sui farmaci. In media, il 6% dei clienti degli ipercoop fa un acquisto al punto Coop Salute, per un totale di 2-3.000 clienti a settimana in ciascuna struttura. Secondo le prime proiezioni per il 2007, nei 14 ipercoop di Coop Adriatica la presenza dei Coop Salute si tradurrà in quasi 2 milioni di euro di risparmi a favore dei consumatori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.922 volte, 1 oggi)