SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì 5 dicembre è partita la sperimentazione del trasporto pubblico gratuito nelle giornate di mercato su tutte le corse urbane e su quelle extraurbane fra Grottammare e Martinsicuro. Dalle 8:30 alle 12:00 la Start ha messo a disposizione i propri mezzi ai cittadini senza la necessità di pagare il biglietto e per questo servizio il Comune verserà 1600 euro settimanali alla società partecipata.
«I primi risultati sono incoraggianti – ha spiegato alla fine della mattinata l’assessore con delega alla viabilità Settimio Capriotti – gli autobus sono pieni e per poco non è stato necessario organizzare corse supplementari. L’unico neo è stata la poca consapevolezza dei cittadini, vedremo di pubblicizzare meglio l’iniziativa».
Perché solo fino alle 12:00 e non oltre? Se lo chiedono anche Pasqualino Piunti e Marco Lorenzetti, che avrebbero preferito estendere la fascia oraria ticket-free almeno fino alle 13:30. «Sarà il caso di verificare il numero di cittadini che usufruiranno di questa iniziativa, perché se non dovesse decollare avrebbe solo lo scopo di foraggiare la Start», ha affermato Piunti.
«Anche questa decisione sembra improvvisata in quanto sarebbe stato molto più utile per la cittadinanza usufruire delle fasce orarie gratuite di entrata e uscita dalle scuole o quelle di entrata e uscita dalle fabbriche da e per le zone industriali in fasce orarie dove il traffico è esorbitante», commenta Marco Lorenzetti.
«La fascia oraria termina alle 12:00 perché altrimenti ci sarebbe stato un problema di accavallamento con le corse degli scuolabus, ma forse si potrà ottenere una proroga fino alle 12:30», ha spiegato l’assessore Capriotti.
Lorenzetti insinua anche che «la decisione sembra agevolare alcuni commercianti del centro che vogliono compensare gli autobus gratuiti organizzati dall’Ipercoop di Porto D’Ascoli».
«Quella di oggi è stata una giornata positiva – commenta invece Settimio Capriotti – la Start predisporrà dei manifesti informativi sugli autobus mentre nel futuro proporremo l’introduzione del biglietto orario per permettere di fare più corse con uno stesso biglietto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.563 volte, 1 oggi)