SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ultime fatiche per il Porto d’Ascoli prima del rompete le righe. I ragazzi di mister Grilli, carichi dopo il largo successo conquistato in quel di Appignano, si preparano ad affrontare la grande sfida con la capolista Petritoli.
Mister Grilli, nel corso dell’incontro contro l’Appignese, ha potuto dare qualche minuto di riposo ad alcuni titolari inserendo i giovani della Juniores. Ne è venuta fuori una buona prestazione, visto che il Porto d’Ascoli ha saputo imprimere ritmo alla gara e poi controllare con intelligenza.
E sabato sul sintetico del Ciarrocchi arriva la prima della classe: il Petritoli. Formazione che incute timore non solo per il suo invidiabile ruolino di marcia (undici risultati utili consecutivi) e il miglior attacco del girone con 25 reti all’attivo. Ma soprattutto per il suo allenatore-giocatore Bugiardini, ex capitano del Palermo ai tempi della B, ma ancora molto temibile sul rettangolo di gioco.
Il Porto d’Ascoli avrà a disposizione Filipponi, rientrato dopo aver scontato la squalifica. Benché gli esiti delle ecografie hanno scongiurato il peggio, De Cesare, Clementi e Fiorino restano in dubbio sul loro utilizzo. Solo una botta per Schiavi che sarà regolarmente in campo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)