ROMA – In relazione alle iniziative parlamentari annunciate in queste ore riguardo il consenso raggiunto da un ampio arco parlamentare sull’aumento dell’importo del regime forfettario da 250.000 a 300.000 euro per tutte le società dilettantistiche, Carlo Tavecchio, presidente della Lega Nazionale Dilettanti della Figc, ha espresso tutto il suo compiacimento: «L’emendamento in questione ci trova particolarmente felici perché sostiene una battaglia giusta. Ancor più perché l’aumento di 50.000 euro non grava in nessun modo sulle casse dell’erario ma, al contrario, aumenta gli introiti dello Stato». «Tale provvedimento, qualora venisse approvato, viene incontro alle problematiche concrete delle oltre 14.000 società dell’universo dilettantistico, il corpo rappresentativamente più numeroso del calcio italiano. Quello fatto di passione e, troppo spesso, di poche risorse», ha concluso il presidente Tavecchio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)