Whiff Club. A volte ci ripenso. Mi riferisco alle dichiarazioni rilasciatemi ieri sera dal consigliere di An, Pasqualino Piunti. Innanzitutto chiarisco che “migliaia di contributi con documentazioni vaghe e fittizie” non era riferito alla realtà sambenedettese ma a quella nazionale. Ma tantomeno ne giustifica uno soltanto di contributi cosi fatti. Peggio ancora, se una dichiarazione simile, viene fatta da un politico ora all’opposizione ma precedentemente in maggioranza e nella veste, addirittura, di vice sindaco.
E’ troppo comodo e non gli fa onore. Specialmente se adesso non si batterà, come tutta la città si aspetta, per chiarire perché questa volta sono stati dati addirittura 60 mila euro senza che l’attuale giunta Gaspari fornisca le indispensabili documentazioni. Anche una cifra così ingente è stata data con documentazioni vaghe e fittizie? Sarebbe un grave scandalo (e qualcuno potrebbe pure pensar molto male) le cui responsabilità ricadono sì su questa amministrazione ma anche sulla precedente di centrodestra che, come giustamente hanno scritto una valanga di lettori, ha elargito somme simili agli stessi destinatari.
Altro che “mal comune, mezzo gaudio“, qui si tratterebbe soltanto di “mal Comune” e gran parte degli attuali consiglieri comunali, Piunti compreso, dovranno renderne conto alle prossime elezioni amministrative.
Come ho già detto in un precedente DisAppunto, noi faremo del tutto per rendere sempre più consapevole il voto dei cittadini dell’intera Riviera delle Palme. Noi siamo esclusivamente dalla loro parte. Fra poco lo capiranno anche i più irriducibili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)