SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le strutture alberghiere della nostra riviera necessitano di importanti adeguamenti in termini di sicurezza contro gli incendi. Il 31 dicembre 2006 scade il termine per il completamento dei lavori di adeguamento antincendio per tutte quelle imprese che hanno presentato la richiesta di parere di conformità ai Vigili del fuoco entro il 30 giugno 2005.
C’è un decreto ministeriale del 9 aprile 1994 che fissa delle precise norme per la prevenzione antincendio nella costruzione e nell’esercizio delle attività ricettive.
Delle norme contenute nel decreto e delle agevolazioni finanziarie previste per le applicazioni di queste norme nel settore alberghiero si è parlato nel corso di un convegno che si è svolto il 29 novembre 2006 presso l’Auditorium comunale. il simposio è stato organizzato dal Consorzio Turistico Riviera delle Palme in collaborazione con la divisione Building Technologies della Siemens, azienda che si occupa anche di automazione, controllo e sicurezza degli edifici.
Le strutture turistico-alberghiere rappresentano per definizione la tipologia di edifici in cui la clientela è particolarmente sensibile al comfort e alla sicurezza. Gli alberghi dotati di controllo climatico, protezione antincendio e videosorveglianza, nonché di una gestione intelligente dell’energia, rappresentano luoghi di soggiorno moderni, confortevoli, sicuri ed economici nella gestione. Tutto ciò si traduce in un notevole incremento nella quantità e nella qualità dei servizi offerti ai clienti e in una riduzione dei costi necessari ad assicurarli.
Nell’ottica della sicurezza e dell’efficienza sta diventando sempre più importante il concetto di Total Building Solutions (TBS), applicabile di volta in volta a dei settori specifici, e l’offerta di servizi basati sulla tecnologia Internet.
Esistono aziende che con il settore Renting offrono dei contratti di noleggio specifici per sostenere gli investimenti, orientati a tutti i mercati e alle esigenze degli utenti. Vendere attraverso una soluzione di Renting significa offrire un supporto all’investimento del cliente, sostenendolo in tutte le fasi, dal preventivo alla conclusione del rapporto contrattuale, con un rapporto trasparente e continuativo. Costi certi e programmati possono permettere di risolvere problemi di cash-flow e di effettuare una pianificazione precisa dei budget, lasciando all’utilizzatore la sola gestione del canone periodico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 781 volte, 1 oggi)