ACQUAVIVA PICENA – A tre giornate dal termine del girone d’andata, l’Acquaviva è quarta a tre lunghezze dalla capolista Petritoli. Una situazione inaspettata, almeno stando ai programmi estivi che parlavano di salvezza e valorizzazione dei giovani. Non a caso la società acquavivana ha deciso di non ricorrere al mercato novembrino.
«Bene così – ha esordito il tecnico Franco Mascitti – la buona posizione di classifica ci dà tranquillità anche se un occhio al fondo lo diamo sempre. Non ci nascondiamo dietro falsi moralismi, cercheremo di migliorare i nostri risultati. Ci fa piacere stare così in alto, anche se l’obiettivo rimane la salvezza. Per questo non abbiamo preso nessun rinforzo, nonostante qualche opportunità l’abbiamo avuta».
Umiltà e voglia di divertirsi: sono questi i segreti dell’Acquaviva?
«Penso proprio di sì. I ragazzi hanno fatto subito gruppo sia in campo che fuori. Quando giochiamo andiamo tutti in attacco dimenticandoci spesso della difesa. Prendiamo la gara con l’Ama: al 90′ avevamo preso il gol del 2-2. Una squadra normale avrebbe pensato a mantenere questo risultato, invece appena rimessa la palla al centro ci siamo rovesciati in area siglando la rete della vittoria. Comunque stiamo curando anche il reparto arretrato. 14 gol al passivo sono troppi».
Crede che giocatori veloci come Spina e Deogratias postranno soffrire ora che arriverano i campi pesanti?
«Fino a questo momento abbiamo avuto dalla nostra dei terreni di gioco in buone condizione e questo ci ha favoriti, visto che siamo una squadra veloce, molto tecnica che predilige la palla a terra. Coi campi pesanti ritengo che potremmo incontrare delle difficoltà».
Parliamo di Balletta: capitano e sempre più uomo squadra. Domenica scorsa è arrivata anche la prima tripletta della stagione.
«Luca è un fenomeno nel bene e nel male. È un personaggio irruente, sanguigno ma con i compagni e con il sottoscritto si è sempre comportato bene. L’ho anche tenuto fuori, lui ha capito e mi ha ripagato a suon di reti».
Domenica il club arancioceleste ospiterà il Monticelli del neo tecnico Mari, subentrato al dimissionario Piccioni. Mister Mascitti avrà a disposizione l’intera rosa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 507 volte, 1 oggi)