SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un’estate di tribolazioni quella trascorsa dal Martina, tra i mille tentativi (vani) del patron Chiarelli di cedere il sodalizio della Valle d’Itria. Nulla di fatto, l’avvocato pugliese, in sella al club biancazzurro dal ’98, è dovuto rimanere seduto sulla poltrona presidenziale. A pagare le conseguenze del lungo tira e molla la squadra, rimasta senza conduzione tecnica praticamente fino alla vigilia del campionato. Solo il 29 agosto infatti Roberto Rizzo, ex centrocampista di Lecce, Cosenza, Salernitana, Monopoli e Perugia, da allenatore campione d’Italia con la formazione Primavera salentina, ha trovato posto sulla panchina pugliese.
Dopo la sconfitta di Castellammare di Stabia Rizzo ha deciso di rescindere il contratto che lo legava al Martina. Sulla panchina pugliese è arrivato l’ex Gela Andrea Pensabene, il quale ha esordito con una vittoria e un pareggio, per poi ripiombare nella mediocrità.
MERCATO Rivoluzione in Valle d’Itria. Via i pezzi da novanta Mitri, Da Silva, Cardinale, Minorelli, Diliso e Colombaretti, hanno vestito il biancazzurro il portiere, ex Gallipoli, Lafuenti, i difensori Bianchi e Mariniello del Padova, Dato (Pro Patria), Gambuzza (Gela) e Del Grosso (Catanzaro). A centrocampo sono invece arrivati Pollini dalla Cisco Roma, il civitanovese Scoponi (l’anno scorso a Castellammare) e Mancino (Lucchese). Il peso dell’attacco gravita invece sull’ex Teramo Manca, al quale sono stati affiancati giovani di belle speranze come Bernardo (Juve Stabia), Aquaro (Andria Bat), Marotta (Olbia) e Lauria (Arezzo).
PRECEDENTI Quattro le sfide al Riviera delle Palme tra Martina e Samb. Il bilancio è di due pareggi – il primo dei quali nel corso della stagione di C2 edizione ‘90-’91 – e di altrettante vittorie rossoblu. L’ultima sfida risale al maggio 2005, con la Samb di Ballardini che pareggiò 1-1 e la settimana successiva a Padova centrò la storica qualificazione play off. La rete marchigiana, a 7 minuti dalla fine, portò la firma del sambenedettese Giovanni Pompei. Un gol molto pesante – fu determinante nella corsa per gli spareggi – per lo sfortunato attaccante di casa nostra: reduce dal brutto infortunio al ginocchio sinistro dopo l’esordio nel match col Giulianova, Pompei si rifece male alla vigilia degli spareggi promozione col Napoli.
Nel dettaglio il riepilogo dei precedenti giocati nelle Marche tra Samb e Martina. A seguire il tabellino dell’ultima sfida al Riviera.
1990-91 Serie C2 girone C Samb-Martina 0-0
2002-03 Serie C1 girone B Samb-Martina 3-0
2003-04 Serie C1 girone B Samb-Martina 2-0
2004-05 Serie C1 girone B Samb-Martina 1-1
8 maggio 2005, Samb-Martina 1-1
SAMB: Mancini, Taccucci, Colonnello, Cigarini, Amodio (72′ De Lucia), Femiano A (72′ Favaro), Canini, De Rosa (59′ Pompei), Martini, Bogliacino, Leon. A disposizione: Spadavecchia, Dominguez, Gazzola, Tedoldi. All. Ballardini
MARTINA: Narciso, Paris (59′ Creanza), Goisis, Lisuzzo, Gentilini, Campolattano, Pizzulli (91′ Chiarotto), Cardascio, Da Silva, Manca (29′ Ongfiang), Tondo. A disposizione: Brichetto, Fabbro, Lentini, Aquaro. All. Trillini
Arbitro: Giglioni di Siena
Assistenti: Cassese di Nola ed Evangelista di Caserta
Marcatori: 8′ Campolattano (M), 83′ Pompei (S)
Ammoniti: Pizzulli, Lisuzzo, Paris, Cigarini, Femiano A, Creanza
Espulsi: 75′ Cardascio per fallo di reazione si Taccucci a gioco fermo
Angoli: 7-0
Recupero: 4 pt, 4 st.
Spettatori: 2.228 paganti per un totale di 25.322,00 €; 1.631 abbonati per un rateo pari a 11.405,00 €.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 662 volte, 1 oggi)