CASTELLAMMARE DI STABIA – Minuto 43, la Samb è sotto di una rete al Menti e la Juve Stabia è appena andata vicina al raddoppio con Antonio Esposito, autore del vantaggio campano: azione personale di Loviso che si infila sull’out destro e pennella un cross al bacio per Massimiliano Carlini, colpevolmente lasciato libero in piena area di rigore stabiese.
L’ex Frosinone si avvita su se stesso e, di destro, colpisce la sfera al volo, a filo d’erba. Ne esce fuori un colpo da biliardo imprendibile che si insacca sull’angolino alla sinistra dell’incolpevole Benassi. Juve Stabia-Samb 1-1. Il gesto atletico del centrocampista rossoblu, anche al Menti nel ruolo di seconda punta, è di quelli che valgono il prezzo del biglietto.
«Lo dedico a mia sorella Federica, presente anche qui a Castellammare. In settimana mi è stata di grande sostegno».
Per il biondino “furetto” rossoblu si tratta del terzo gol in campionato. Come dire: in attesa di Morante e Olivieri, ambedue giù di tono nelle ultime settimane, Carlini si sta facendo carico dell’attacco marchigiano.
«Il gol è frutto di uno schema che proviamo spesso in allenamento; sono stato aiutato anche da un pizzico di fortuna. Quello che mi preme sottolineare ad ogni modo è che oggi (ieri per chi legge, ndr) siamo stati più compatti rispetto al recente passato. La Juve Stabia è un’ottima squadra, non era facile ristabilire le sorti dell’incontro, complice anche l’arbitro che spesso ha fischiato contro di noi».
«Un punto molto importante – ha concluso Carlini – Non avessimo fatto risultato saremmo arrivati alla partita contro il Martina con l’acqua alla gola».
I TIFOSI RICORDANO CIOFFI Centoquattro i biglietti staccati in Riviera. Erano qualcosa in più nel settore ospiti dell’impianto stabiese. Hanno cantato dall’inizio alla fine, non sfigurando al cospetto di uno stadio caldo, ma che onestamente ci aspettavamo – anche in virtù della favorevolissima conformazione (leggi spalti attaccati al terreno di gioco e un’acustica niente male) – più bollente.
Le due fazioni si sono rispettate, coi nostri molto coesi e grintosi, bravi peraltro nello sventolare continuamente i vessilli al seguito. Un punto, quello ottenuto in Campania, da dedicare allo storico ultra Massimo Bruni, visto che lo scorso 22 novembre ricorreva il secondo anniversario della sua scomparsa. I tifosi scesi al Menti lo hanno voluto ricordare con un essenziale quanto toccante “22-11-04 Cioffi con noi!”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.172 volte, 1 oggi)