Sangiustese-Grottammare 1-1
SANGIUSTESE: Pandolfi, Scarpetti, Fermani, Mancinelli (36′ st Vitali), Arcolai, Carboni, Carelli, Basilico, Calvaresi, Da Col, Di Stani. A disposizione: Luciani, Tartarelli, Caporaletti, Ledda, Pigini, Mengoni. Allenatore: Malloni.
GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, Costanzo, Del Moro, Pulcini, Traini, Puglia (1′ st Napolano), Ionni, Laino, Vergari (44′ st Oddi), Maffucci (12′ st Gasparroni). A disposizione: Di Salvatore, Marcatili, Pasquini, Lignite. Allenatore: Amaolo.
Arbitro: Zamaparelli di Pescara.
Assistenti: Albani e Falco di Rimini.
Marcatori: 32′ Fermani (S), 73′ Gasparroni (G)
Ammoniti: Mancinelli per la Sangiustese; Traini, Puglia, Pulcini e Napolano per il Grottammare.
Angoli: 2-2.
Recupero: 2 pt, 4 st.
Spettatori 200 circa di cui 50 ospiti.
MONTE SAN GIUSTO – Grottammare e Sangiustese non si fanno male. In virtù delle assenze da ambo le parti – ai locali mancavano Raffaelli, Bordoni, Spina; sull’altra sponda out Manni, Fanesi e Maffucci – può andare più che bene.
Per gli uomini di Pignotti si tratta dell’ottavo pareggio. Siamo al solito giochino: bicchiere mezzo vuoto oppure mezzo pieno? In altre parole: il sesto risultato utile consecutivo è un segno positivo, nonostante la vittoria manchi da quattro giornate? Fate voi. Sia come sia i biancazzurri si confermano compagine difficile da battere e, in attesa che si torni a fare bottino pieno, la classifica è, al momento, decisamente tranquilla.
Tornando alla gara di San Giusto, l’undici di Malloni, reduce da due successi esterni consecutivi parte subito forte, alla ricerca di un successo che al Comunale manca dalla quinta giornata (3-1 alla Santegidiese). All’8′ bel triangolo tra Calvaresi e Da Col, ma quest’ultimo spreca e l’azione sfuma. Al 22′ replicano gli ospiti con Traini che pesca sulla fascia Laino, il quale a sua volta serve Puglia, la cui conclusione è respinta da Pandolfi. Passano 6 minuti e Da Col fa gridare al gol i tifosi locali: Basilico dalla destra va sul fondo e rimette il pallone indietro per lo smarcatissimo fantasista di casa che si vede ribattere da Domanico il pallone. Al 32′ la Sangiustese passa in vantaggio. Punizione di Fermani, la barriera devìa la sfera eludendo l’intervento dell’estremo difensore biancazzurro.
Il Grottammare non si disunisce e prima del riposo con Vergari da fuori area sfiora il pari. Solo al 28′ ad ogni modo la banda Amaolo vede ripagati i propri sforzi: cross dalla sinistra di Traini, la difesa locale non riesce ad allontanare, Pulcini fà da sponda a Gasparroni che con un destro secco beffa Pandolfi. Finale spezzettato e privo di azioni da segnalare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 441 volte, 1 oggi)