SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb a Castellammare di Stabia con qualche novità rispetto alle ultime uscite. E’ quanto emerso nel pomeriggio odierno, nel corso dell’amichevole disputata dalla banda Ugolotti a Controguerra, sul nuovo campo sintetico della cittadina abruzzese, contro la Santegidiese.
La formazione di mister Piccioni, capolista del girone F di serie D, seppure a braccetto con il Renato Curi, è risultata un banco di prova assai ostico per i marchigiani che, avanti di due reti (Morante e Landaida), si sono fatti riacciuffare a inizio secondo tempo. Tra l’altro i gol di marca giallorossa sono arrivati tutti e due su punizione – bravi ad ogni modo gli “stoccatori” De Berardinis e Scaramazza – a conferma che la retroguardia rossoblu soffre oltremodo i calci piazzati. Il gol di Desideri, nei secondi 45 minuti, ha comunque deciso l’incontro.
Nel primo tempo mister Ugolotti ha provato l’undici che, a grandi linee, dovrebbe ricalcare quello che vedremo all’opera al Menti: Chessari tra i pali, linea difensiva composta, da destra verso sinistra, da Zammuto, Landaida, Diagouraga e Varriale; cerniera di centrocampo con Loviso e Fanelli al centro, Della Rocca (a sinistra) e Visone (a destra) sugli esterni; Carlini e Morante in attacco.
Girandola di cambi nella ripresa: Consigli in porta, quartetto difensivo Tinazzi-Landaida-Diagouraga-Zammuto (l’ex Juve stavolta ha provato sull’out destro); linea mediana con Mattia Santoni e Desideri a spingere sulle fasce e il duo Iovine-Giorgino a spezzare la manovra avversaria. In avanti Oliveri e Momentè.
Non hanno preso parte all’amichevole Tripoli – smaltita l’influenza l’ex Palermo ha lavorato a parte – Fragiello ed Esposito, con questi ultimi due a riposo precauzionale in quanto affaticati.
Da segnalare qualche momento di tensione tra le due formazioni – in particolare tra Morante e l’ex difensore dell’Ascoli Antonio Aloisi, come pure Diagouraga (poi sostituito da Visone) si è lasciato prendere la mano – a conferma che la Samb si avvicina all’impegno in terra campana con un certo nervosismo, consapevole delle insidie, classifica alla mano, che rappresenta la sfida all’undici di Eziolino Capuano.
ZAMMUTO E FANELLI AL MENTI DAL 1′? L’ex Juve, come detto già nei giorni scorsi, pare il maggiore accreditato a raccogliere la maglia numero 2 dello squalficiato Tinazzi. Potrebbe essere arrivato il momento anche di Fanelli, finora poco utilizzato, il quale agirebbe al fianco di Loviso, con il conseguente spostamento di Visone sulla sinistra. Infine Carlini dovrebbe ancora una volta essere preferito a Olivieri per fare da spalla a Morante, di nuovo in campo dopo due domeniche di stop.
SI STUDIANO GLI ERRORI DEL BENELLI Annullata la seduta mattutina prevista in un primo momento al Ciarrocchi, i rossoblu hanno visto la registrazione della partita di Ravenna, passando al setaccio, assieme a mister Ugolotti, gli errori commessi al Benelli.
Domani, venerdì, nel pomeriggio Landaida e soci suderanno all’Ama Campus di Pagliare; in caso di pioggia la comitiva rossoblu rimarrà al Ciarrocchi. Sabato mattina consueta rifinitura, probabilmente sempre al Ciarrocchi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)