SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In merito ai lavori di escavazione dell’imboccatura del porto, l’assessore alle Politiche del mare Settimio Capriotti ricorda che l’intervento è a carico della sezione di Ancona del Genio Civile Opere Marittime e che dalla stessa Capitaneria di Porto di San Benedetto, interpellata sul ritardo che perdura tutt’ora nell’inizio dei lavori, affermano di essere in procinto di sollecitare l’arrivo dei mezzi.

«Come già precisato in passato – aggiunge Capriotti – questo intervento prevede la realizzazione di una “vasca di colmata” a nord del porto, dove la sabbia prelevata verrà stoccata e analizzata, in modo da utilizzare poi quella risultante “idonea”, per il ripascimento dell’arenile».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 289 volte, 1 oggi)