Grottammare-Cattolica 1-1
GROTTAMMARE: Di Salvatore, Iampieri, Manni (51° Oddi), Del Moro, Pulcini, Traini, Puglia, Ionni, Fanesi, Napolano (66° Laino), Maffucci (57° Vergari). A disposizione: Domanico, Marcatili, Costanzo, Gasparroni. Allenatore: Amaolo.
CATTOLICA: D’Innocenzo, Mercuri, Bartoli, Calanchi, Lopetuso, Pasini, Casolla, De Santis (67° Pepe), Spatola (85° Iachini), Castorina (67° Figueroa), D’Amico. A disposizione: Grisogani, Urbinati, Brighi, Fatiga. Allenatore: Soriani.
ARBITRO: Buttarelli di Ciampino.
Ammoniti: Spatola, Traini, Napolano.
RETI: 69° Fanesi (G), 80° Pepe (C).
Spettatori: 150 circa, con una ventina di tifosi ospiti.
GROTTAMMARE – A quanto pare le parole, alla vigilia, del patron biancazzurro Amedeo Pignotti non sono servite a nulla: il Grottammare, contro il fanalino di coda Cattolica incamera il secondo pareggio consecutivo – e sono sette; Del Moro e soci sono la formazione che ha collezionato più divisioni della posta dell’intero girone.
Il presidente del sodalizio di via San Martino aveva avvertito la squadra dei rischi che poteva presentare la sfida con l’undici di mister Soriani. Detto, fatto. Il gol del solito Fanesi, l’ex Samb, alla prima partita dall’inizio, bissa la rete che domenica scorsa, ad Avezzano, era valsa ai compagni di squadra l’importante pareggio. Stavolta niente.
Ma andiamo con ordine. Si parte con le squadre che si studiano e lottano parecchio sulla mediana, annullandosi. La prima emozione al 22′: sospetto fallo di mano in area ospite; sugli sviluppi del corner Maffucci gira di poco fuori. Al 27′ è Puglia a incunearsi dentro l’area romagnola, ma pecca di egoismo. Il Cattolica soffre: al 33′ Napolano manda alto dopo una mischia in area piccola. Poi, proprio sul finire della prima frazione di gioco, gli ospiti si fanno vedere dalle parti di Di Salvatore: traversone dalla sinistra di D’Amico, Castorina a colpo sicuro davanti al portiere biancazzurro spara a lato.
Al 9′ della ripresa il giallorosso De Santis sgroppa in contropiede sulla fascia destra, si procura un corner sul quale un difensore locale per poco non centra il più clamoroso degli autogol. Al 16° Ionni crossa dalla sinistra e Fanesi grazia il portiere con un colpo di testa telefonato. E’ il preludio al vantaggio grottammare: al 24° Ionni è imprendibile sulla sinistra, supera due uomini, dribbling a rientrare e bel cross per Fanesi, che stavolta mette dentro con un colpo di prima in spaccata.
Il Grottammare potrebbe chiudere il match, ma il Cattolica non demorde. Di Salvatore esce a vuoto su una punizione e poi all’80° va fuori tempo su Pepe, lasciato solo dal suo marcatore. Colpo di testa e pareggio romagnolo. Il match si chiude con attacchi sterili del Grottammare, che rischia la beffa di Casolla al 93°.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)