SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cuprense di mister Fermanelli non vince da cinque turni. L’ultimo successo risale al 15 ottobre contro la Truentina (2-0). Benché la classifica sia molto corta, i gialloblu hanno l’obbligo di centrare l’intera posta nel match esterno con la Vis Carassai per non rimanere troppo indietro.
La Ripa, rinvigorita dal successo di sabato scorso, cerca il bis contro l’Appignanese. L’importante, per il tecnico Cesari, è dare continuità ai risultati per restare incollati ai piani alti dal momento che la concorrenza è spietata. Dovrebbe rientrare Di Filippo.
L’Acquaviva si scontra con la neopromossa Ama. La compagine del tecnico Mascitti sta tornando ai livelli di inizio stagione Vincere significherebbe accumulare i punti salvezza, vero obiettivo nonostante la quinta posizione.
Conquistare i tre punti è l’imperativo anche del Porto d’Ascoli. Chiudere il girone d’andata in prossimità dei play off pare al momento difficile, ma i biancocelesti sono chiamati quantomeno a provarci. Per prima cosa occorrerà battere l’Acquasanta. Ritorna tra i pali Marco Induti, guarito dall’infortunio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 262 volte, 1 oggi)