GROTTAMMARE – «Dove possiamo arrivare? La squadra ha l’obbligo di fare bene. Punto. Dentro lo spogliatoio sanno cosa significa “fare bene”».
Amedeo Pignotti, presidente per il decimo anno consecutivo del Grottammare, non ama troppo le chiacchiere. Preferisce loro i fatti. E i fatti dicono che la formazione di mister Amaolo, tecnico navigato anche nel corso di questa stagione in sella al sodalizio biancazzurro, se la sta cavando discretamente. Nonostante gli infortuni che sino ad ora hanno falcidiato la rosa e, soprattutto, una partenza in ritardo, tra mille incertezze a livello societario – Pignotti resta e se ne va? – e tecnico, con un mercato che ha tardato a decollare.
Ora, a due mesi dall’inizio del torneo, con 15 punti Manni e compagnia strizzano l’occhio alle zone nobili della graduatoria, fermo restando che la stessa è molto corta e che, più in generale, vige un grande equilibrio. Domenica prossima al Pirani arriva il fanalino di coda Cattolica. Come dire: un’occasione da non farsi sfuggire.
«Temo molto questa partita – sentenzia invece il patron biancazzurro – Farò visita ai ragazzi, come mio solito alla vigilia degli impegni di campionato, e dirò loro che dovranno prestare la massima attenzione. Se si abbassa la concentrazione, di prove ne abbiamo avute fin troppe, questa squadra diventa vulnerabile. E siccome giochiamo in un girone molto equilibrato, dove basta una vittoria per stare in alto ed è altrettanto sufficiente una sconfitta per ritrovarti in zona salvezza, non possiamo correre il rischio di sottovalutare l’avversario».
Mister Amaolo sta valutando l’ipotesi di schierare, sin dal primo minuto, Fanesi e Maffucci – pare comunque difficile vederli entrambi in campo dall’inizio – ristabiliti dai rispettivi infortuni e già decisivi, domenica scorsa, ad Avezzano.
«Non scopro certo io il valore di questi due giocatori, ma credo che sino a questo momento tutti quelli che hanno giocato, giovani e meno giovani, meritino il rispetto del tecnico e della società. La forza del Grottammare è il gruppo, non certo i singoli nomi. Non mi sono mai attaccato all’alibi delle assenze e degli infortuni. E’ chiaro comunque che mi fa molto piacere vedere, finalmente, tutti a disposizione del mister».
Da ultimo Pignotti traccia un sommario bilancio dopo dieci giornate. «E’ sicuramente positivo. Se ho qualche rammarico? Dal punto di vista degli episodi in campo, no, mentre sul piano del gioco credo che siamo un po’ in credito con la buana sorte. Ma torno a ripetere un concetto del quale sono estremamente convinto: alla fine nel calcio fortuna e sfortuna si equivalgono. Sempre».
ARBITRI Designati gli arbitri che dirigeranno l’undicesima giornata del girone F di serie D: Grottammare-Cattolica è stata affidata a Matteo Valente, il quale sarà coadiuvato da Fabrizio Tozzi e Marco Cozzolino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 503 volte, 1 oggi)