SAN BENEDETTO DEL TRONTO – C’è il pianto dei parenti, della madre; c’è il saluto silenzioso di tanti cittadini: alcuni lo conoscevano e ricordano l’amico, altri no, ma il loro è un saluto altrettanto affettuoso. La bara contenente il corpo di Francesco Annibali, il marinaio sambenedettese morto nel naufragio del Rita Evelin, è al centro della sala consiliare, dalle ore 21. Attorno, oltre ai parenti, anche diversi esponenti della Giunta e del Consiglio Comunale.

Il flusso di visitatori è stato costante nella prima ora e, c’è da giurarci, proseguirà per tutta la notte. Domani, alle 15:30 presso l’Abbazia di San Benedetto Martire, si terranno i funerali di Francesco Annibali, mentri quelli dell’altro marittimo italiano, il martinsicurese Fabrizio Luchetti, si terranno sabato alle ore 10, presso la Chiesa di Sacro Cuore, a Martinsicuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 982 volte, 1 oggi)