MONTEPRANDONE – «Sarà, al solito, una partita delicata, anche se tolta la Lazio, squadra che si sta dimostrando di molto superiore alle altre formazioni del girone, il torneo mi pare livellato. Insomma, ce la possiamo giocare contro tutte».
Così Pasquale Iadarola, tecnico della Troiani & Ciarrocchi Pallamano Monteprandone, alla vigilia della seconda trasferta consecutiva, in casa del Pescara. Sabato prossimo (in Abruzzo si comincia alle 17,30) per i celesti l’ennesimo banco di prova, reso ancor più arduo dalle assenze dei lungodegenti Consorti – il giocatore, reduce da una brutta distorsione alla caviglia destra, riprenderà ad allenarsi la settimana prossima – Daniele Poletti e Traini. Ci sarà, ma negli ultimi giorni non si è allenato per un problema all’occhio, Sandro Veccia; out infine, Pierpaolo Romandini. Il vicecapitano celeste porta addosso i segni della battaglia di Guardiagrele (ovvero quattro costole crinate), dove però è arrivata il successo della stagione.
«Una vittoria molto importante – argomenta Iadarola – Tre punti che non solo ci permettono di fare un grosso passo in avanti in classifica, ma che ci dà morale. Certo non possiamo rilassarci. Non solo perchè l’infermeria è piena, ma anche perchè la graduatoria, tolta, come ripeto, la Lazio, è cortissima: siamo ad un punto dalla terza (Ancona, nda), ma anche dalle ultime due (Roma e Gaeta, nda)».
Il Pescara, prossimo avversario, nell’ultimo turno è andato a pareggiare proprio in casa dell’Ancona e in quello ancora precedente per poco non fermava la capolista Lazio. Insomma: gli adriatici sono da prendere con le molle. «Sarà un match molto equilibrato – concorda il tecnico di Monteprandone – come del resto lo è stato quello di sabato scorso: siamo riusciti a portare a casa i 3 punti grazie ad un grande carattere e all’ottima prestazione del portiere Salladini, un ragazzo che sta crescendo tantissimo, autore di un diversi interventi prodigiosi. Se sono soddisfatto? Diciamo di sì, certo si poteva fare di più, il rammarico più grande è legato alla trasferta di Gaeta, avversario alla portata, però all’inizio, dopo il salto di categoria, è normale pagare dazio. Non siamo ancora abituati a certe furbizie».
Dopo Pescara la sosta. «Ci tornerà utile. Spero si possa recuperare qualche infortunato, in modo tale da compattare ancora di più la squadra».
Nel dettaglio riportiamo il quadro completo relativo alla quinta giornata del girone D di serie B, che si disputerà sabat 18 novembre.
Guardiagrele-Flavioni
Pescara-Monteprandone
Virtus Roma-Ancona
Gaeta 84-Lazio (domenica 19)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)