SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 16 novembre, nell’ambito degli incontri che il Circolo dei Sambenedettesi dedica alle più rappresentative figure di storici locali per la serie “Parliamo di storia parlando di storici”, il prof. Pietro Pompei parlerà di Francesco Palestini (1919-1986).
Personaggio di spicco nella scena culturale sambenedettese, manifestò molteplicità di interessi operando come storico, poeta e dialettologo.
Catturato dai tedeschi in Dalmazia nel corso della seconda guerra mondiale e deportato in un campo di concentramento in Germania, riuscì a rimpatriare nel 1945. In servizio come funzionario presso la Direzione generale delle Ferrovie dello Stato, è vissuto lungamente a Roma senza tuttavia allentare il legame culturale ed esistenziale con la città natale, dove è tornato stabilmente dopo il pensionamento.
Dirigente benemerito della sede locale dell’Archeoclub, ha prodotto numerosi scritti diffusi in periodici locali e varie pubblicazioni. Dopo gli esordi ne “Il Messaggero” collaborò con la “Vedetta“, periodico diocesano, dando alle stampe dal 1972 in poi numerose recensioni, poesie e lavori storiografici. I suoi scritti sono fondamentali per la rilettura della storia, la cultura e il folclore sambenedettesi. Si ricordano particolarmente le “Divagazioni sulla protostoria e storia di S. Benedetto del Tronto” e “Il dialetto sambenedettese”, edito nel 1993 dal Circolo dei Sambenedettesi.
L’incontro, aperto al pubblico, si terrà nella sede del Circolo dei Sambendettesi in via Bragadin 1, presso il Mercato Ittico, a partire dalle ore 17,00.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 347 volte, 1 oggi)