ASCOLI PICENO – Immaginate la vostra casa: ovunque voi abbiate delle lampadine, sostituitele con altre a basso impatto ambientale. E dovunque vi siano dei rubinetti, ecco che arriveranno degli altri rubinetti con rompigetto aerati, per risparmiare, oltre che l’acqua, altra energia.

Questo dovrebbe avvenire una volta che il progetto di ricerca della Provincia di Ascoli Piceno, in collaborazione con Asteria srl, andrà a regime. L’iniziativa trae origine dal Piano Energetico Ambientale Regionale, che mira ad un risparmio di 2,9 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio di energia nel quinquennio 2005-09.

Per raggiungere questi obiettivi, è prevista una prima fase di sensibilizzazione da parte della Provincia, compreso la possibile apertura di un call center informativo, e quindi «la distribuzione gratuita, a carico delle amministrazioni comunali, di 3 lampade fluorescenti compatte con alimentatore incorporato ad ogni cittadino circa e di 3 rompigetto areati per rubinetti ad ogni cittadino circa», come recita il primo allegato della delibera della Giunta Provinciale n° 367 del 2 ottobre 2006. Inoltre sarà avviato un ulteriore percorso per la promozione dell’uso di energie rinnovabili, che coinvolgerà i Comuni della provincia che vorranno aderire alle iniziative.
Il risparmio energetico stimato sarà di quasi 73 milioni di kwh ogni anno, mentre per ogni cittadino il risparmio complessivo annuo sarà di quasi 218 kwh, per un equivalente economico stimato in circa 33 euro (una famiglia di tre persone dovrebbe pagare circa 100 euro in meno di bolletta energetica). Quando sarà avviato questo progetto? Nell’allegato 2 si precisa che sarà l’Asteria «ad individuare il soggetto che procederà all’acquisto delle lampade fliorescenti compatte con alimentatore incorporato da disgtribuire agli utenti del territorio della Provincia».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 754 volte, 1 oggi)