ASCOLI PICENO – Come risparmiare il 97% delle spese per le lampade votive nei Cimiteri. Il consigliere provinciale della Democrazia Cristiana, Raffaele Tassotti, che nei giorni scorsi aveva polemizzato con la Provincia relativamente ai metodi di distribuzione di circa 3 milioni di lampadine a basso impatto ambientale, suggerisce, stavolta, di intraprendere la strada dello sviluppo sostenibile. «Il professor Francesco Grianti dell’Università di Urbino ha realizzato una lampada votiva Led (Light emitting diode), che ha la stessa intensità luminosa ma consuma ben 40 volte di meno di una lampada tradizionale».
Conti in tasca: a Pesaro risultano circa 25 mila lampadine votive a 3 watt, con un consumo annuo di 27 mila kmh e un costo di circa 5.400 euro. Con le Led, invece, verrebbero consumati 675 kwh con un costo di appena 135 euro, secondo quanto riferisce Tassotti. In ambito nazionale, invece, la spesa annuale per le lampade votive è di circa 80 milioni di euro, mentre con le Led se ne potrebbero spendere appena 2 milioni. Sempre secondo Tassotti, le Led «garantiscono una vita continuativa di almeno 10 anni».
Per questo motivo Tassotti si impegna a far sì che il Consiglio Provinciale metta in contatto il professor Grianti con i sindaci della Provincia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.495 volte, 1 oggi)