GROTTAMMARE – «Venerdì 17 novembre si riunirà il direttivo della Margherita di Grottammare, e lì si prenderanno le decisioni definitive». Parla così l’ex assessore all’Urbanistica Franco Falasca Zamponi, circa la crisi di Giunta che si è aperta oramai da circa un mese.

Se il sindaco Luigi Merli, in risposta alle richieste della Margherita, aveva detto a Riviera Oggi «che le discuteremo assieme, con calma», Falasca afferma invece che «la situazione non può restare così a tempo indeterminato» (l’assessorato è attualmente vacante, e quindi gestito dal sindaco).

«Venerdì prossimo riuniremo tutto il direttivo, e probabilmente sarà presente anche la coordinatrice provinciale Valeria Senesi» continua Falasca. «Mercoledì prossimo, comunque, saremo presenti all’incontro della maggioranza».

Chiediamo a Falasca: il partito è tutto dalla sua parte? «Il 90% è con me» afferma il diellino. Anche se il coordinatore comunale Giuliano Vitaletti e il consigliere comunale Pino Ragni appaiono su posizioni più morbide rispetto a quelle di Falasca. «In queste condizioni non possiamo rientrare, e se lo faremo ciò accadrà su basi diverse rispetto a quanto avvenuto in precedenza» dichiara, sibillino, Falasca. «Ci tengo inoltre a precisare che non sarà ammesso che l’assessorato sia assegnato ad un altro componente della Margherita, e non per una questione personale ma perché la mia rottura non è avvenute per richieste particolaristiche ma sulla base delle condizioni poste dal partito, e quindi ogni riconciliazione deve prevedere, più che un cambio di persone, un cambio di attaggiamento della maggioranza».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 415 volte, 1 oggi)