ASCOLI PICENO – In quasi tutte le scuole di Ascoli Piceno, le finestre sono rimaste chiuse questa mattina, e in molte di loro, gli alunni, specie delle elementari e delle materne, non sono stati fatti uscire in giardino, per ‘motivi di precauzione’ in relazione alla fuoriuscita di gas tossici di lavorazione dallo stabilimento della Carbon, che si trova a ridosso della città.

Lo ha riferito un dirigente scolastico locale, confermando i rischi derivanti dall’allarme scattato intorno alle 10,30, a seguito del guasto interno al ‘Forno 8′ della fabbrica di elettrodi, che ha poi provocato una nube che per almeno 10 minuti ha ammorbato l’aria in una parte del centro abitato di Ascoli Piceno, con un odore nauseabondo avvertito da molti residenti della zona.

La gravità dell’incidente accaduto questa mattina non e’ ancora stata accertata, anche se di ora in ora la preoccupazione cresce fra la popolazione locale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 391 volte, 1 oggi)