SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cuprense volta pagina. La sconfitta esterna contro la capolista Castelfidardo è servita da lezione. I ragazzi di mister Fermanelli, con i soliti problemi di formazione causa infortuni, pensano al Camerino. Classifica alla mano, i gialloblu distano solo sette lunghezze dalla vetta a dimostrazione di un campionato davvero equilibrato.
L’Acquaviva deve rinunciare al portiere Vagnoni e Traini nel match contro l’Offida. Gli aranciocelesti hanno perso già otto punti per quanto riguarda il discorso salvezza nonostante la quarta posizione in graduatoria.
Nel fine settimana alle porte è in programma il derby tra Ripa e Porto d’Ascoli. Le recenti sfide tra le due formazioni hanno visto gli amaranto avere la meglio più volte rispetto ai biancocelesti. Entrambe sono state costruite per il salto di qualità. Mister Cesari dovrà fare a ameno dello squalificato Piergallini. Il tecnico Grilli deve risolvere i dubbi Marco Induti e Andrea Induti. Ancora out Rocchi. Torna disponibile De Cesare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 342 volte, 1 oggi)