SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Soddisfazione in casa biancoceleste dopo la vittoria con la Monteprandonese. Tre gare, nove punti e una posizione di centro classifica. Paiono davvero lontani i tempi in cui il Porto d’Ascoli si dibatteva per uscire dal fondo della graduatoria: in sei partite aveva racimolato soltanto tre punti.
«Abbiamo recuperato sette posizioni negli ultimi tre incontri – ha commentato il tecnico Dino Grilli – stiamo attraversando un momento positivo, speriamo che continui. A Ripa andremo più tranquilli mentalmente».
La crisi è svanita. Il merito va attribuito alla prima vittoria con la Sangiorgese?
«Come abbiamo sempre ripetuto bastava un risultato positivo per sbloccarci. Avevamo notato il risveglio nella gara pareggiata in casa del Montottone. La svolta è venuta la settimana dopo contro gli uomini di Veneranda. Siamo passati in vantaggio, questo ci ha caricato tanto da mantenere intatto il risultato».
Il 15 novembre chiuderà il calcio mercato. Il Porto d’Ascoli non farà nessun ritocco, aspetterà la fine del girone d’andata e la posizione di classifica occupata. Male che andrà ricorrerà agli svincolati.
Intanto per sabato contro la Ripa mister Grilli dovrà rinunciare ancora a Rocchi, bloccato da uno stiramento. In dubbio il portiere Marco Induti, anch’esso fermato da uno stiramento di 3 centimetri. Da valutare Andrea Induti, febbricitante. Jimmy Suppa dovrà osservare l’ultimo turno di squalifica. Rientra in attacco Simone De Cesare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 280 volte, 1 oggi)