CASTEL DI LAMA – Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, presente all’incontro dell’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto, ha elogiato questo strumento di governo dei Comuni: «L’esempio dato dall’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto, che anziché destinare risorse alla propria struttura amministrativa, le ha impiegate per innalzare il livello dei servizi offerti ai cittadini, è di notevole interesse per capire l’importanza delle aggregazioni tra realtà territoriali di ridotte dimensioni» ha affermato Spacca. «Il policentrismo regionale che ci caratterizza, a volte può portare frammentazione, le Unioni di Comuni sono utili per valorizzare differenze ed evitare dispersioni. La campagna di ascolto che abbiamo effettuato sul territorio e il programma di governo che ne è scaturito e che stiamo realizzando, mette al centro della nostra azione il livello di sicurezza sociale delle nostre comunità. L’ottantasei per cento del bilancio regionale va in questa direzione e malgrado il contesto finanziario non facile, abbiamo mantenuto inalterate le risorse per le politiche sociali finanziate da circa un miliardo di euro di entrate fiscali, risorse da impiegare in modo razionale».

L’Unione, nata nel gennaio 2005, riunisce i Comuni di Appignano del Tronto, Castel di Lama, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Offida e Spinetoli per la gestione associata di vari servizi, specie sociali, rivolti a una comunità di circa trenta mila cittadini. Le problematiche relative alla viabilità legate alla realizzazione del primo tratto della strada provinciale denominata “Mezzina”, la realizzazione del nuovo centro socio – educativo – riabilitativo diurno per disabili, il rifinanziamento delle leggi del settore sociale, le problematiche abitative e sociali della comunità Rom di Appignano del Tronto, la riunificazione territoriale del Comune di Castel di Lama, l’adeguamento sismico degli edifici scolastici, l’ospedale “di Vallata”, la valorizzazione dei ritrovamenti archeologici di Spinetoli: questi in sintesi gli argomenti trattati durante l’incontro tra i due esecutivi.

Durante la riunione l’assessore Amagliani si è soffermato sul nuovo bando, con una dote di circa 800 mila euro, per la promozione degli investimenti nei centri per disabili, nonché sulle opportunità per una sistemazione decorosa nei confronti della comunità Rom presente. L’assessore Minardi ha sottolineato la volontà da parte della Regione di continuare ad incentivare le Unioni di Comuni, utile strumento di razionalizzazione e diffusione dei servizi per le comunità periferiche. L’assessore Mezzolani si è soffermato sul Piano sanitario – che dovrebbe essere formalizzato in una proposta di Giunta entro dicembre – e sulla opportunità per l’ospedale “di Vallata”. L’assessore Carrabs infine si è soffermato sulle risorse complessivamente disponili per fronteggiare il dissesto idrogeologico – circa 12 milioni di euro – e sulle risorse disponibili per l’edilizia residenziale pubblica. Nel pomeriggio la Giunta regionale incontra le categorie economiche e sociali dell’Unione dei Comuni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 682 volte, 1 oggi)