Grottammare-Real Montecchio 2-1
GROTTAMMARE: Domanico, Oddi, Manni, Del Moro, Pulcini, Traini, Iampieri (67° Gasparroni), Vergari, Laino, Napolano (73° Marcatili), Costanzo (81° Pasquini). A disposizione: Di Salvatore, Di Felice, Croci, Vinciguerra. Allenatore: Amaolo.
REAL MONTECCHIO: Giustolisi, Conti, Bianchi, Madocci (21° Guerra F.), Mazzoli, Giorgini, Vaierani (76° Teodori), Panisson, Chiarabini, Berdini, Biondini. A disposizione: Ricordi, Guerra E., Lapi, Lazzarini, Borini. Allenatore: Gaudenzi.
Arbitro: Peretti di Verona.
Assistenti: Rodolfi di Ancona e Rinaldi di Ancona.
Marcatori: 3° Laino (G), 86° Marcatili (G), 87° Chiarabini (RM).
Angoli:3-1.
Recuperi: 2 pt, 5 st.
Spettatori: 200 circa.
GROTTAMMARE – Settimo punto nello spazio di otto giorni: il Grottammare saluta con un sorriso largo così la terza gara disputata in una settimana. Gli uomini di mister Amaolo hanno imposto la “legge” del Pirani anche al Real Montecchio. Dopo la Cagliese insomma, in Riviera cade un’altra grande del girone F. Quel che è più importante in ogni caso, è che i tre punti sono stati ottenuti nonostante qualche assenza di troppo – gli squalificati Ionni e Puglia, oltre agli infortunati di lungo corso Fanesi e Maffucci; in più il rilsultato consente ai biancazzurri di guardare al prossimo futuro con maggiore tranquillità, visto che al momento la zona play out è a distanza di sicurezza.
Ma torniano alla gara contro il Montecchio. Pronti, via Grottammare in vantaggio: al 3° infatti l’ex Salernitana Laino, imbeccato da Traini, con un pallonetto scavalcava il portiere ospite Giustolisi e depositava in rete, siglando la seconda marcatura personale della stagione.
Al 15° palla gol per gli ospiti: Mazzoli lanciava il capitano Chiarabini in diagonale, tagliando in due la difesa locale e presentandosi davanti a Domanico. Sulla linea salvava Pulcini. Il Grottammare aveva poi due occasioni per chiudere il match: al 34° Napolano sprecava in diagonale un cross di Iampieri, al 44° Costanzo si involava sulla corsia di sinistra, mettendo sul primo palo dove arrivava Traini che però sparava alto.
La ripresa si apriva ancora con un’azione del Grottammare che faceva gridare tutti al gol: Traini in slalom seminava due uomini pesaresi e con il destro scheggiava il palo. Non succedeva più nulla fino al 78°, quando il Real potreva pareggiare i conti: Berdini, appostato sul secondo palo, di testa raccoglieva un traversone di Teodori appena entrato.
Scampato il pericolo, all’86° i locali raddoppiavano: Gasparroni sgusciava sulla destra, metteva in mezzo un cross all’altezza del dischetto del rigore; Pasquini “ciccava” il pallone, dietro di lui Marcatili con un diagonale secco firmava il 2-0. Un minuto dopo il Real Montecchio tornava in partita grazie ad un rigore concesso dall’arbitro per un fallo del portiere Domanico sul capitano Chiarabini, il quale si incaricava della battuta e realizzava. A tempo scaduto (93°) Berdini aveva la palla del pari, ma l’attaccante ex Monturanese calciava fuori. Francamente sarebbe stato troppo. Finiva con la vittoria della banda Amaolo. Giusto così.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 580 volte, 1 oggi)