SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Finalmente anche la provincia di Ascoli Piceno dispone di un polo telematico per la consultazione e gestione in rete dell’importante patrimonio librario di cui il territorio è dotato. Dopo un lungo e complesso lavoro, è entrato in funzione il Polo SIP (Sistema Interprovinciale Piceno), ovvero una rete informatica tra le maggiori biblioteche del territorio collegata al Sistema Bibliotecario Nazionale. La disponibilità del catalogo su internet all’indirizzo www.bibliosip.it consente un accesso agevole ai dati bibliografici di 19 biblioteche e una consultazione con ampie possibilità di approfondimenti

Venerdì 10 novembre a San Benedetto del Tronto, nell’Aula Magna dell’IPSIA con inizio alle ore 9,30, il sistema sarà presentato dai direttori delle biblioteche di Ascoli Piceno e Fermo, che hanno collaborato attivamente per il raggiungimento di questo importante obiettivo. Ma l’assessorato alla cultura della Provincia di Ascoli ha scelto di cogliere l’occasione per offrire ai giovani momenti di riflessione e di dibattito sul ruolo della ricerca e del libro nella cultura contemporanea della multimedialità. Il calendario degli eventi propone infatti l’incontro con importanti esponenti della scienza, della scrittura e dello spettacolo di oggi.

In particolare il prof. Claudio Luci, giovane docente di Fisica presso l’Università “La Sapienza” di Roma e ricercatore presso il centro CERN di Ginevra, affronterà il tema della relazione tra ricerca scientifica e mondo del libro, mentre il cantautore Jovanotti, insieme allo scrittore, sceneggiatore e traduttore Ivan Cotroneo, parlerà del suo rapporto con i libri e della sua attività di musicista e comunicatore. All’incontro, organizzato grazie alla collaborazione del musicista piceno Saturnino, parteciperanno delegazioni di studenti provenienti dalle scuole medie superiori della provincia.

La giornata proseguirà nel pomeriggio con interventi di carattere più tecnico e biblioteconomico. Alle ore 15,30, nella Sala Consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto, una tavola rotonda coordinata da Anna Della Fornace, presidente AIB (Associazione Italiana Bibliotecari), vedrà referenti ed esponenti di eccellenza appartenenti ad importanti sistemi bibliotecari confrontarsi, sulla base delle loro esperienze, per individuare le linee di sviluppo del Sistema Interprovinciale Piceno.

“La Provincia di Ascoli – spiega l’assessore alla cultura Olimpia Gobbi – era rimasta l’unica a non disporre di un simile servizio, nonostante sia caratterizzata dalla presenza di un grande patrimonio librario, stimato in oltre un milione e mezzo di volumi, di cui fanno parte preziosi fondi storici, come la raccolta di cinquecentine conservata nella biblioteca comunale di Fermo, la più importante d’Europa. Si tratta dunque di un progetto – prosegue l’assessore – che il territorio sente come un’esperienza strategica per l’innovazione della gestione delle biblioteche, per la qualità della cultura locale, per l’efficacia dei percorsi di studio e di ricerca”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 436 volte, 1 oggi)