ASCOLI PICENO – Sono terminati da pochi giorni, persino in anticipo rispetto al programma, i lavori di riqualificazione e recupero di spazi del Liceo classico “Leopardi” di San Benedetto del Tronto. Con un investimento complessivo di quasi 250.000 euro, la Provincia in poco più di un anno ha dato importanti risposte alle necessità di nuovi spazi per lo studio e per la logistica manifestati dalla prestigiosa scuola.

In particolare, è stata realizzata una scala di emergenza antincendio, è stata completata la recinzione, creato un nuovo ed ampio archivio al piano seminterrato, si è proceduto alla ristrutturazione completa dell’ala est del piano rialzato con la creazione di nuove 5 aule di circa 50 mq ciascuna e di nuovi servizi igienici. Infine è stato ristrutturato il piano seminterrato con la creazione di 2 spogliatoi a servizio della palestra.

«Con il trasferimento del Distretto scolastico nella ex caserma dei Carabinieri di via Pizzi che già ospita il circondario provinciale – spiega l’assessore al patrimonio e edilizia scolastica Ubaldo Maroni – abbiamo riconsegnato alle attività del Liceo nuovi e funzionali spazi dando così una precisa risposta alle necessità che ci erano state manifestate. La sistemazione del classico “Leopardi” – prosegue Maroni – è un tassello del più ampio disegno di riorganizzazione e potenziamento delle strutture scolastiche del comprensorio sambenedettese. Un disegno che comprende i lavori in corso presso l’Istituto tecnico commerciale “Capriotti”, quelli al Liceo sociopsicopedagogico “Mercantini” di Ripatransone, la prossima entrata in funzione della palestra dell’ITG “Fazzini” a Grottammare mentre è in fase di redazione il progetto di ampliamento del Liceo Scientifico “Rosetti” dove la Provincia investirà ben un milione di euro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 355 volte, 1 oggi)