MONTEPRANDONE – Umori diametralmente opposti dopo il derby del Comunale per Centobuchi e Grottammare.

Mister Amaolo, non poteva essere altrimenti, si ritiene soddisfatto: «Ci abbiamo creduto fino alla fine e siamo arrivati al pareggio anche con alcuni problemi in attacco. La squadra pur soffrendo in 10 ha strappato un risultato inaspettato perché, se analizziamo la partita, il Centobuchi nella prima frazione avrebbe sicuramente meritato qualcosa di più: è stato più aggressivo e ci ha messo in difficoltà. Poi nel secondo tempo abbiamo gestito molto bene la palla, ma dopo la rete di Rosa e l’espulsione di Puglia sembrava tutto compromesso: per fortuna Pasquini ha provato la “zampata” vincente. Gli è andata bene e prendiamo questo punto con entusiasmo anche perché sappiamo le difficoltà che abbiamo in questo momento con l’organico ridotto all’osso. Bisognerà stringere i denti per affrontare al meglio la gara di domenica con il Montecchio».

Di tutt’altro avviso Giuseppe De Amicis, sulla panchina del Centobuchi: « E’ un pareggio che brucia perchè capita troppo speso di andare in vantaggio e di fare poi degli errori che compromettono tutto – esordisce il tecnico abruzzese – In superiorità numerica al terzo minuto di recupero non si può subìre un gol del genere con tre giocatori sulla palla che non riescono a vincere il contrasto. Nonostante i vari problemi e la mancanza di giocatori importanti volevamo vincere la partita a tutti i costi e ci abbiamo provato; avevamo creduto di poter far nostri i 3 punti già dal primo minuto, peccato non aver chiuso la partita dopo il parziale vantaggio. Eliminando l’errore finale la squadra ha mostrato una buona preparazione: bisogna fare i complimenti a tutti i ragazzi, in particolare a Cesani e a Rosa , autore del gol.»

Anche il presidente del Centobuchi Claudio Marocchi, dopo il 90°, ha detto la sua: «Purtroppo ci è già successo in altre occasioni di non raccogliere i frutti di quello che la squadra costruisce. Comunque ritengo giusto fare i complimenti ai ragazzi, peccato per il gol preso a pochi minuti dalla fine. Come si visto, Rosa si dimostra sempre più indispensabile per la squadra e sembra che ultimamente sia riuscito a ritrovare quello stimolo al gioco che prima magari non aveva».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 719 volte, 1 oggi)