SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «L’obiettivo è quello di recuperare nella giornata di sabato 4 novembre, condizioni meteo permettendo, le salme mentre nei giorni successivi si potrà procedere alle operazioni di imbragamento e sollevamento del relitto».

Così si è espresso il presidente della Provincia Massimo Rossi nel corso della conferenza stampa odierna a cui hanno partecipato i familiari dei dispersi e alcuni marittimi sambenedettesi.

È intervenuto anche il prefetto Cifelli che, nel manifestare la solidarietà e la vicinanza dello Stato alle famiglie e ai marittimi sambenedettesi, ha rivolto un particolare ringraziamento a Umberto Cosignani, il marittimo che ha fornito l’indicazione determinante per imboccare la strada giusta, quella del pontone ormeggiato ad Ancona.

Sui costi dell’operazione, è intervenuto il comandante della Capitaneria di Porto Forner spiegando che, se è vero che l’autorità marittima si sta muovendo su delega della Procura della Repubblica di Fermo titolare delle indagini e che quindi gli oneri ricadono sull’amministrazione della Giustizia, è anche vero che Regione Marche, Provincia di Ascoli e Comuni di S. Benedetto del Tronto e Martinsicuro hanno formalizzato la loro disponibilità a compartecipare alle spese del recupero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)