CUPRA MARITTIMA – Dopo le vicende dello scorso giugno, che hanno privato la cittadina del prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu del mare pulito, è nato il “Comitato Bandiera
Blu di Cupra Marittima
“, che si è riunito, presso la sala giunta del comune, giovedì scorso.
Hanno preso parte all’incontro il vice sindaco Aurelio Ricci in qualità di presidente del comitato, l’assessore all’Ambiente Matteo Gualano in qualità di vice presidente, la dottoressa Mania Cantalamessa coordinatrice generale del progetto, Riccardo Leli rappresentante della Picenambiente, il professor Camillo Cardini coordinatore generale Eco-Schools, il comandante dell’Ufficio locale marittimo Aquilano Donato in qualità di rappresentate della capitaneria di Porto e l’ingegner Pietro Montenovo dirigente dell’Ufficio demanio ed urbanistica.
Il sindaco Torquati ha affermato che «come già preannunciato si è costituito tale comitato allo scopo di monitorare costantemente tutti i parametri che verranno valutati al fine dell’assegnazione della Bandiera Blu. Tali controlli ambientali, estesi a tutto l’arco dell’anno, risultano positivi sia perchè evitano che una qualche problematica emerga all’atto di compilazione dei moduli di richiesta quando è tardi per rimediare, sia perchè ci aiutano a valutare la qualità della vita».
L’assessore Gualano ha così sottolineato la nascita di tale iniziativa: «Ho sentito personalmente il segretario della Fee Italia dottor Giulio Marino che si è dimostrato entusiasta per la costruzione di questo gruppo di lavoro e mi ha confermato la sua presenza nella prossima convocazione che dovrebbe avvenire i primi di dicembre. E’ certamente un grande onore per l’Amministrazione avere come ospite e come membro del comitato di Cupra il Dottor Marino».
Durante la riunione sono stati già discussi parecchi problemi, molti dei quali legati alla raccolta differenziata. Il vice sindaco Ricci ha presentato il problema relativo allo smaltimento delle potature che sussiste sebbene il Comune sia dotato di un biotrituratore. Sono stati elogiati inoltre i buoni esiti della raccolta differenziata grazie ai nuovi cassonetti e i raccoglitori per il multimateriale forniti dalla Picenambiente.
Oltre a ciò si è discusso della spiaggia, intesa sia in concessione che libera e, in particolare, la fornitura dei servizi di pulizia, bagni, docce e salvataggio in mare.
«Dalla riunione» ha commentato l’assessore Gualano «è emerso un quadro piuttosto rassicurante. Come avevo preannunciato prima dell’estate, posso dire con soddisfazione che è stato istituito un comitato di lavoro sulla Bandiera Blu per migliorare le carenze, anche se minime, che nell’anno in corso non ci hanno permesso di conquistare l’ambito vessillo. Sono già in cantiere nuovi progetti che sono stati discussi durante la riunione, che ci permetteranno di ottenere punti utili per il conseguimento del punteggio necessario per l’ottenimento della bandiera. Prometto sin da ora che mi impegnerò al massimo per far si che a Cupra torni a sventolare la Bandiera Blu».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 827 volte, 1 oggi)