SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fermi i campionati professionisti i riflettori sono puntati sul turno infrasettimanale dei Dilettanti. E il calcio piceno vivrà un mercoledì da leoni, ci si conceda il termine, col derby tra Centobuchi e Grottammare.
Un derby che torna dopo il gustoso assaggio di Coppa Italia dello scorso settembre (a passare fu la squadra di De Amicis: 0-0 al Pirani, 2-1 al Comunale).
Sarà, stavolta, la partita dei grandi assenti: Maffucci, Fanesi e Napolano per il Grottammare, Iachini, Simoni e Cucco per i padroni di casa. I due allenatori infine, accomunati dalla preoccupazione per il triplo impegno nello spazio di otto giorni. Domenica prossima infatti si ritorna in campo: il Centobuchi rende visita al Fano, il Grottammare ospita la vicecapolista Montecchio.
QUI CENTOBUCHI Gli uomini di De Amicis si avvicinano al derby con ancora da smaltire le tossine accumulate nel corso della ruvida trasferta di Monte San Giusto. «Vedremo di recuperare i diversi acciaccati che abbiamo – spiega il tecnico biancoceleste – E’ stata una gara molto dura, al termine della quale è arrivato un buon punto, che ci dà continuità e ci fa bene per il morale. Ma non dobbiamo abbassare la guardia: la graduatoria del girone F è molto corta, bastano due vittorie per stare lassù, come pure dopo due risultati negativi ti ritrovi nei quartieri bassi».
Ora cinque giorni di fuoco: prima il derby, poi il match in casa del Fano. «Purtroppo sapevamo sin dall’inizio che ci sarebbero capitate settimana come questa: dobbiamo tenere alta la concentrazione, il problema è soprattutto mentale quando si affrontano più partite nello spazio di pochi giorni. I ragazzi in ogni caso nei momenti di difficoltà sanno sempre tirare fuori quel qualcosa in più. Comunque, un impegno alla volta: ora c’è il Grottammare, una squadra quadrata, difficile da affrontare, guidata da un allenatore di categoria, molto esperto e che sa il fatto suo. Temo molto questa partita, anche perchè lo scorso settembre, in Coppa Italia, ci misero in grossa difficoltà».
Anche perchè mancheranno gli squalificati Iachini e Simoni, oltre al lungodegente Cucco. «Ho gli uomini contati. Iachini è uno degli ’88 più esperti, mentre il capitano è importante per la sua esperienza e la sua carica agonistica. Dovremo fare a meno di entrambi, spero che chi sceglierò per sostituirli si farà trovare pronto. Si tratta di una partita importante e, soprattutto, c’è lo stimolo aggiunto del derby, una sfida particolare che tra l’altro spero possa richiamare un buon pubblico».
QUI GROTTAMMARE Il morale non è molto alto nemmeno a Grottammare. Mister Amaolo deve infatti fare i conti con i soliti problemi di formazione. Out Fanesi e Maffucci – non ce la faranno a rientrare nemmeno per domenica, quando al Pirani sarà di scena il Real Montecchio – non sarà della partita nemmeno lo squalificato Napolano.
L’ex Salernitana Laino insomma, in gol (il primo in maglia biancazzurra) domenica scorsa, sarà solo là davanti. «Questo mi preoccupa – spiega Daniele Amaolo – Stiamo parlando di un giocatore reduce da un anno di inattività e che dunque potrebbe pagare dazio disputando tre gare in una settimana». A proposito di attacco: il tecnico sangiorgese potrebbe mettere in appoggio a Laino, o Del Moro oppure Vergari, quest’ultimo quasi certamente recuperato.
«Vedrò di inventarmi qualcosa anche stavolta – replica Amaolo – L’importante sarà scendere in campo con lo stesso spirito che ci ha mosso contro la Cagliese. Il Centobuchi è una squadra forte, che finora ha raccolto molto meno di quello che meritava. Sarà un match molto ostico; non possiamo rilassarci e pensare che i 3 punti raccolto domenica ci hanno messo al riparo da eventuali sorprese».
«Quello che mi preoccupa – conclude Amaolo – è il fatto che dovremo disputare subito un’altra partita. Non siamo abituati, ma soprattutto dobbiamo far fronte ai soliti problemi di organico; chiedo ai miei di fare uno sforzo e stringere i denti. Questo doppio turno sarà molto importante per il nostro campionato».
L’ARBITRO L’arbitro designato per dirigere la sfida del Comunale sarà Matteo Bottegoni, il quale sarà coadiuvato da Alessandro Coronari e Ivan Lazzeri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 496 volte, 1 oggi)